Ravello in musica

Il festival dal 1° luglio

News
classica
Il Belvedere di Villa Rufolo (Foto Pino Izzo)
Il Belvedere di Villa Rufolo (Foto Pino Izzo)

La Fondazione Ravello annuncia la 69ª edizione del Festival sostenuto dalla Regione Campania, curata da Alessio Vlad, che vede sul palco del Belvedere di Villa Rufolo concerti sinfonici, omaggi a Caruso e Piazzolla, recital pianistici e jazz, dal 1° luglio, con l’Idillio di Sigrifido di Richard Wagner diretto da Kent Nagano, a inizio settembre.

Tra i tanti: Stefano Bollani, Igor Levit, e, per la prima volta a Ravello, Maurizio Pollini. Ma anche il nuovo spettacolo di e con Elena Bucci e Chiara Muti in memoria di Dante realizzato in collaborazione con il Ravenna Festival; la Slovenian Philharmonic Orchestra sotto la guida di Charles Dutoit, e ancora cinque concerti con i gruppi cameristici con la direzione di James Conlon, anche per il tradizionale e attesissimo Concerto all’alba dell’11 agosto.

Tra le altre iniziative, spazio anche alle orchestre giovanili come l’Orchestra Cherubini, la Gustav Mahler Jugendorchester che torna a Ravello diretta da Manfred Honeck e le orchestre campane, la Filarmonica Salernitana “Giuseppe Verdi”, diretta da Michael Balke, la Filarmonica di Benevento e l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli.  

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Esteso fino alla stagione 2022/23 l’impegno come direttore principale con la Chicago Symphony Orchestra, che guida dal 2010

classica

Il 1° ottobre da Parigi si comincia con Fidelio

classica

L’incoronazione di Poppea al centro dell'edizione 2021 del festival ideato da Iván Fischer, in scena dal 30 ottobre al 1 novembre