Napoli: il futuro della Scarlatti

Inaugura Gadjev

News
classica
Nicola Piovani
Nicola Piovani

Non v'è dubbio che l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli è ormai in crescente relazione con la sua città. ”Con la testa nella musica”, recita il motto e un attaccamento fiero, di radici antiche, contraddistingue questo legame che caratterizza buona parte della prossima stagione 2023-2024.

Tra i tanti: Orchestra del Mozarteum, Nicola Piovani, Richard Galliano, Alexander Romanovsky, Aniello Desiderio, Ian Bostridge. Nella sala del teatro Sannazzaro – dopo un’introduzione musicale del Quartetto di sassofoni del Conservatorio San Pietro a Majella - felicemente affollata non solo dalla stampa, ma anche da quel pubblico fedele e carico di aspettative, il direttore artistico Tommaso Rossi insieme al Presidente Oreste de Divitiis, il direttore di ScarlattiLab Antonio Florio, e la carica istituzionale di Ferdinando Tozzi delegato del sindaco; Costantino Catena per il Progetto Rachmaninov, e Chiara Macor per il progetto Scarlatti Musicomics, hanno presentato la produzione artistica dell’Associazione mai come adesso volta verso prospettive di prestigio internazionale. Inaugura Alexander Gadjev, mercoledì 11 ottobre 2023 al Teatro Sannazaro, con brani di Bach, Franck, Bauer, Chopin, Mussorgsky.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Dal 7 al 15 settembre torna a Padova il Festival internazionale dedicato alla chitarra classica

classica

Dal 5 al 18 luglio biglietti a 5 euro

classica

Assieme alla nuova stagione 2025 presentati logo e stile visivo rinnovati