L'Osn Rai tra Brahms e i Nirvana

Torino: L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (per radio e in streaming) presenta il suo cartellone con l'integrale delle sinfonie di Brahms affidate a Gatti e un viaggio nel repertorio rock

News
classica
Daniele Gatti (Foto PiùLuce)
Daniele Gatti (Foto PiùLuce)

Di tre mesi in tre mesi: è il metodo escogitato dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per andare avanti, per non fermarsi nonostante pandemia e decreti. Dal 9 aprile al 1° luglio all'Auditorium Rai "Toscanini" di Torino si terranno i Concerti di primavera-estate dell'Osn Rai, per ora senza pubblico, in diretta su Radio3  e in live streaming sul portale di Rai Cultura. Apre Ottavio Dantone con due appuntamenti (9 e 15 aprile alle 20) il 9 con il "Pulcinella" di Stravinskij (nel 50° anniversario della morte) in versione integrale con le voci di Paola Gardina, Alasdair Kent e Paolo Bordogna e il 15 con Haydn e Schubert, doppio appuntamento anche con Daniele Gatti (22 e 29 aprile) con le quattro sinfonie di Brahms. Torna Fabio Luisi con il giovanissimo pianista Alexander Malofeev, mentre Michele Mariotti propone Mendelssohn e Schubert con Renaud Capucon, Stefano Bollani suona il "suo" "Concerto azzurro" e Anna Caterina Antonacci affronta l'amato repertorio francese. Gli ultimi quattro concerti sono sotto l'etichetta "Rai Orchestra Pops" perchè l'Osn affronterà Zappa e e i Nirvana, Marsalis e Scott Joplin, Sollima e Scott Joplin: un'occasione per scoprire un nuovo repertorio. Tutto il programma qui

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Esteso fino alla stagione 2022/23 l’impegno come direttore principale con la Chicago Symphony Orchestra, che guida dal 2010

classica

Il 1° ottobre da Parigi si comincia con Fidelio

classica

L’incoronazione di Poppea al centro dell'edizione 2021 del festival ideato da Iván Fischer, in scena dal 30 ottobre al 1 novembre