L’Opera parte prima: il Circo Massimo da Ben Hur a Rigoletto

Reso noto il cartellone definitivo della stagione estiva dell’Opera di Roma, con Gatti e Michieletto, Salsi e la Netrebko

News
classica
Il Circo Massimo (Foto Yasuo Kageyama)
Il Circo Massimo (Foto Yasuo Kageyama)

L’Opera di Roma ha comunicato il programma della sua stagione estiva, con alcuni cambiamenti rispetto a quanto annunciato a maggio. La novità più grande è che gli spettacoli non si svolgeranno a Villa Borghese, come si prospettava in un primo momento, ma nei più ampi spazi del Circo Massimo. Anche il programma è stato ampliato con alcun ghiotte aggiunte: al Rigoletto e al Barbiere di Siviglia si affiancheranno La vedova allegra, un nuovo balletto sulle Quattro stagioni di Vivaldi e due gala con la star Anna Netrebko e il consorte Yusif Eyvazov.

Come ha dichiarato la sindaca, quello di Roma«sarà il primo teatro operistico a ripartire in Europa».

«Abbiamo individuato nel Circo Massimo – ha spiegato il sovrintendente Carlo Fuortes –lo spazio ideale, emblematico, per realizzare la stagione estiva del Teatro. Nell’immaginario di tutti è un luogo di festa e di celebrazione, tra i più grandi luoghi di spettacolo mai realizzati dall’uomo. Rende possibile la realizzazione di una platea da mille posti, ma soprattutto di un palcoscenico da 1.500 metri quadrati che ci consentirà di rispettare le norme di sicurezza per il pubblico e per gli artisti». A questo riguardo è arrivata una buona notizia dalla Regione, che sta lavorando a un’ordinanza con nuove linee guida che consentiranno di ampliare in sicurezza la platea del pubblico del Circo Massimo fino a un massimo di 1.400 posti.

Saranno ventuno gli spettacoli dal 16 luglio al 13 agosto. Inaugura il Rigoletto con Luca Salsi (Rigoletto), Rosa Feola (Gilda), Iván Ayón Rivas (Duca di Mantova), Riccardo Zanellato (Sparafucile) e Martina Belli (Maddalena). Sul podio il direttore musicale del teatro, Daniele Gatti. La regia è di Damiano Michieletto, le scene di Paolo Fantin, i costumi di Carla Teti e la parte visual è prodotta in collaborazione con Indigo Film.

Non solamente la regia ideata da Michieletto per l’opera di Verdi sarà in chiave anti Covid-19, ma anche la coreografia di Giuliano Peparini per lo spettacolo di danza sulla musica di Vivaldi osserverà il distanziamento sociale tra i ballerini!

Le altre due opere saranno in forma di concerto ed entrambe avranno la direzione di Stefano Montanari. Protagonisti del Barbiere di Siviglia (dal 22 luglio al 13 agosto) saranno Chiara Amarù e Miriam Albano, che si alterneranno nel ruolo di Rosina,Davide Luciano (Figaro)Giorgio Misseri (Conte d’Almaviva), Marco Filippo Romano (Don Bartolo) e Nicola Ulivieri (Don Basilio). Nella Vedova allegra (dal 31 luglio al 12 agosto) i ruoli di Anna Glawari e Danilo saranno interpretati rispettivamente da Nadja Mchantaf e Markus Werba. Nel cast anche Andrea Concetti (Mirko Zeta), Hasmik Torosyan (Valencienne) e Juan Francisco Gatell (Camille de Rossillion).

Va sottolineato che la prima del Barbiere sarà dedicata a tutto il personale medico-sanitario, a cui verrà offerta gratuitamente: un piccolo e doveroso segno di gratitudine per il lavoro svolto durante il periodo più pericoloso della covid-19.

Infine, come ciliegina sulla torta, il 6 e il 9 agosto si svolgerà l’attesissimo gala con Anna Netrebko e Yusif Eyvazov, diretto da Jader Bignamini. 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il critico musicale aveva fondato "Musica Viva"

classica

Il governo britannico vara un pacchetto di 1,57 miliardi di sterline per sostenere le arti

classica

A Palermo concerti e spettacoli da luglio a settembre nella sala del Massimo e nel Teatro di Verzura