La nuova stagione 2022/2023 dei Pomeriggi Musicali

Inaugura giovedì 13 e sabato 15 ottobre la 78a stagione dei Pomeriggi Musicali titolata “Variazioni su un tema”

News
classica
Orchestra I Pomeriggi Musicali (foto Lorenza Daverio)
Orchestra I Pomeriggi Musicali (foto Lorenza Daverio)

La 78a Stagione di concerti 2022/2023 dei Pomeriggi Musicali, titolata “Variazioni su un tema” e ospitata al Teatro Dal Verme di Milano, si inaugura giovedì 13 ottobre (replica sabato 15) con il concerto affidato alla bacchetta del direttore principale James Feddeck. Primo di ventidue appuntamenti – a quali si aggiunge un fuori abbonamento natalizio – il concerto inaugurale offre un programma che comprende le Variazioni su un tema di Paganini di Witold Lutosławski eseguite dal giovane pianista Julian Trevelyan, quindi Boléro di Maurice Ravel e Quadri di un’esposizione di Modest Musorgskij.

Nell’arco della programmazione di questa stagione 2022/2023 si può rintracciare un motivo conduttore articolato attraverso brani di autori e repertori amati dal pubblico (Čajkovskij, Brahms, Rossini) ma anche pagine più rare come quelle di Berio, una prima italiana di Nyman, e alcune prime assolute di brani commissionati dai Pomeriggi Musicali a Boccadoro, Bo, Del Corno e Melis nella convinzione che nuovi ascolti possano corrispondere anche a occasioni di rinnovamento delle abitudini.

Nel solco della tradizione, la scelta degli interpreti punta su importanti ritorni – accanto ai direttori principale Feddeck e ospite principale Cadario, avranno un ruolo significativo Montanari, Pehlivanian, Bonato e poi Takács-Nagy e Boccadoro o i solisti Lortie, Rachlin, e Krylov – e su nuovi ospiti, come Malofeev e Fratta. Grande spazio ai giovani: oltre ai talenti già affermati dei pianisti Armellini e Trevelyan, quello della violinista Tchumburidze. Il pubblico non mancherà di apprezzare il pianoforte di Park, Lasaracina e Alessandri, il violinista Obiso e l’arpista Gaudemard.

Non mancheranno poi i concerti dei Piccoli Pomeriggi Musicali e la rassegna “Altri Pomeriggi” dedicata agli Under30.

In questo secondo semestre 2022 I Pomeriggi Musicali hanno varato anche il restyling della loro immagine, affidato allo studio Venti caratteruzzi, da vent’anni attivo nella vita musicale italiana. Il progetto, che mira a dare un’identità ben connotata al Teatro Dal Verme e ai Pomeriggi Musicali, da un lato prende spunto dai segni architettonici più riconoscibili del Teatro – come, per esempio, il portico e soprattutto le finestre e gli oblò che punteggiano la facciata – dall’altro si basa sul verde: colore e metafora della musica come ecologia dell'ambiente interiore.

Tutti i dettagli relativi alla nuova stagione dei Pomeriggi Musicali sono disponibili sul sito www.ipomeriggi.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il direttore si ferma per curarsi

classica

L’edizione annuale della rivista tedesca ha comunicato il meglio della stagione operistica scorsa secondo i voti di un panel di oltre 40 critici musicali europei

classica

Si apre con Boris Godunov di Musorgsky un cartellone che offre oltre 250 spettacoli tra opera, balletto e concerti