I finalisti del Mario Merz Prize

C'è un solo italiano: Gabriele Cosmi

News
classica
La giuria di selezione composta da Giacomo Agazzini (violinista e docente presso il Conservatorio G. Verdi di Torino), Stefano Pierini (compositore e docente presso il Centro di Formazione Musicale di Torino) e Philip Samartzis (sound-designer e docente presso l’Università di Melbourne) ha individuato i 5 finalisti della seconda edizione del Mario Merz Prize, sono: Gabriele Cosmi (Italia 1988), Elvira Garifzyanova (Russia 1976), Geoffrey Gordon (USA 1968), Pierre Mariétan (Svizzera 1935) e Catherine Milliken (Australia). I nomi sono stati annunciati il 2 maggio a Torino, al Teatro Carignano in occasione del concerto di Cyrill Schürch, vincitore della prima edizione del Merz Prize.
Le composizioni dei cinque finalisti saranno eseguite per il pubblico in Svizzera e in Italia e la giuria, composta da Dieter Ammann (compositore), Thomas Demenga (nella foto, violoncellista e compositore), Alexander Lonquich (pianista) e Willy Merz, avrà il compito di decretare il vincitore. Anche il pubblico, a esecuzioni avvenute, potrà esprimere un voto valido per il giudizio finale collegandosi al sito Merz per ascoltare e valutare le partiture dei finalisti e votare i preferiti.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentato a Venezia il programma delle attività culturali e musicali della Fondazione “Giorgio Cini” per il 2019 

classica

Un interessante volume dedicato a Giorgio Strehler e i suoi scenografi

classica

Il direttore milanese non sarà a Lipsia e a Baden-Baden per l’Otello di Verdi al Festival di Pasqua