A Edda Moser il Premio Pordenone Musica 2019

Al soprano tedesco, protagonista di Una regina tra le stelle, il sigillo della città e il premio all’attività didattica

News
classica
Edda Moser
Edda Moser

Sarà il soprano Edda Moser a ricevere il Premio Pordenone Musica il prossimo 6 maggio durante il concerto di chiusura della stagione concertistica curata da Maurizio Baglini. Giunto alla quinta edizione, il riconoscimento è stato istituito nel 2015 su iniziativa del Teatro Verdi per omaggiare didatti e musicologi la cui attività ha raggiunto rilevanza internazionale. Ispirato all’impegno della pedagoga Pia Baschiera Tallon, pianista e figura di riferimento nel campo della didattica musicale della città, nelle precedenti edizioni il Premio Pordenone Musica è stato conferito a Piero Rattalino, Quirino Principe, Salvatore Sciarrino e Alfred Brendel.

Un ricco programma di eventi accompagnerà l’assegnazione del Premio Pordenone Musica: a Edda Moser verrà conferito infatti il Sigillo della Città da parte del Comune di Pordenone (ore 11.00 Municipio), e sarà protagonista all’incontro serale al Teatro Verdi curato da Enrico Stinchelli, voce di Rai Radio3, dal titolo Una regina tra le stelle. Al termine verrà eseguita la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven con l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione Slovena, diretta da Andreas Spering.

Figlia del musicologo Hans Joachim Moser, Edda Moser è nata e si formata a Berlino. Nel 1968 interpreta a Salisburgo Wellgrunde nell’Anello del Nibelungo di Wagner diretta da Hebert von Karajan, accanto al quale debutterà al Metropolitan di New York, arrivando a superare le cento esibizioni nel teatro americano nel corso della sua ricca carriera artistica. Nonostante abbia interpretato i ruoli più celebri del melodramma storico al fianco delle voci più importanti (da Franco Corelli e Luciano Pavarotti, a Samuel Ramey), concedendosi al repertorio contemporaneo come protagonista in Un re in ascolto di Luciano Berio, Edda Moser passa alla storia come la voce simbolo della Regina della notte, la cui registrazione è stata lanciata in orbita con la sonda spaziale Voyager 2 come una delle testimonianze della civiltà umana. Docente presso l’Università della Musica di Colonia, Edda Moser tiene regolarmente masterclass presso vari istituti quali l’Accademia Europea di Musica e Arte di Palazzo Ricci a Montepulciano.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La Bartoli cancella la sua Cleopatra prevista in ottobre alla Scala per solidarietà con il quasi ex-sovrintendente Pereira ma i fan le si rivoltano contro

classica

Stagione numero 155 per la Società del Quartetto

classica

Pisa: il festival dal 7 settembre