Capodanno alla Fenice con Fabio Luisi

In programma la Sinfonia n.9 di Dvořák e un’antologia di brani operistici con Pretty Yende e Brian Jagde come solisti

News
classica
Fabio Luisi (Foto Michele Crosera)
Fabio Luisi (Foto Michele Crosera)

Tutto pronto per l’oramai tradizionale concerto di Capodanno al Teatro La Fenice, giunto quest’anno alla diciannovesima edizione e di nuovo con la presenza del pubblico in sala dopo l’edizione 2020 a porte chiuse e vista solo grazie alla ripresa televisiva. A dirigere orchestra e coro del teatro veneziano quest’anno toccherà a Fabio Luisi, che torna all’appuntamento musicale di fine anno per la seconda volta dopo il 2017. Solisti vocali saranno il soprano sudafricano Pretty Yende e il tenore americano Brian Jagde.

La prima parte del concerto prevede l’esecuzione della Sinfonia n. 9 “Dal muovo mondo” di Antonin Dvořák, scelta come atto di speranza sul futuro che ci aspetta. Nella seconda parte, trasmessa in diretta su Raiuno il 1° gennaio a partire dalle 12:20, la tradizionale antologia di brani operistici proporrà anche qualche novità, a cominciare dal brano di apertura “Feste! Pane! Feste!” da La Gioconda di Amilcare Ponchielli, ma anche il preludio del III atto del Lohengrin di Richard Wagner, compositore particolarmente legato alla città lagunare, oltre all’aria di Juliette “Je veux vivre dans le rêve” da Roméo et Juliette di Charles Gounod e la celebre “Vesti la giubba” da I pagliacci di Ruggero Leoncavallo. Immancabile il finale con il brindisi augurale di “Libiam ne’ lieti calici” da La traviata di Verdi.

Riservati al pubblico televisivo saranno gli inserti coreografici curati da Diego Torselli per i danzatori di Aterballetto ambientati nel Labirinto Borges sull’Isola di San Giorgio e presso le installazioni di Achim Menges e Tumo alla Biennale di Venezia e a Palazzo Grassi.

Oltre alla diretta su Raiuno, sempre il 1° gennaio il concerto si potrà rivedere in replica su Rai5 alle 18:15 e si potrà ascoltare in versione integrale su Radiotre alle 20. Sempre su Rai5 è in programma una replica della versione integrale del concerto il prossimo 24 febbraio. Il pubblico internazionale potrà seguire il concerto in differita nel canale franco-tedesco Arte.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Protagonista di un concerto tenuto lo scorso 14 gennaio, Lyniv nel 2022 dirigerà le opere Iolanta e Andrea Chénier, oltre a tre concerti sinfonici.

classica

Il chitarrista, saggista e didatta è scomparso a Vercelli il 14 gennaio all’età di 80 anni

classica

Il 20 gennaio dal Teatro Massimo di Palermo