Un altro Wyatt

Nove musicisti-amici rendono omaggio alla musica dell'artista inglese

foto Rolando Paolo Guerzoni
foto Rolando Paolo Guerzoni
Recensione
oltre
Teatro Comunale di Modena Modena
01 Marzo 2010
Metti nove musicisti di estrazione, generazione ed esperienze diverse su un palcoscenico e chiamali a rendere omaggio a una figura come Robert Wyatt; il minimo che può capitare è di assistere a una serata di musica perlomeno originale. Così si è rivelata l’anteprima del festival “L’Altro Suono”, offerta l’altra sera al Teatro Comunale di Modena. Questo tributo alla multiforme vena musicale di Wyatt ha coinvolto il talento e l’esperienza di artisti quali Dagmar Krause, Richard Sinclair, Gilad Atzmon, Annie Whitehead, Michel Delville, Alex Maguire, John Edwards, Chris Cutler e Cristiano Calcagnile. Nove creatività chiamate a riarrangiare una o più pagine di un repertorio che spaziava dalle prime esperienze con i Soft Machine alle differenti stagioni da solista di uno dei protagonisti della musica degli ultimi quarant’anni. Il risultato è un’altalena espressiva che dalle coinvolgenti e trascinanti vette toccate dagli assoli del brillante trombone della Whitehead e del solido contrabbasso di Edwards – ma anche dal piano di Maguire, dai sax di Atzmon o dalle percussioni di Calcagnile – passa ad una vocalità segnata, come quella di Dagmar Krause, in cui l’esperienza del passato viene restituita attraverso l’evocazione malinconica del tempo che fu. Tra i brani meglio riusciti ricordiamo “Alifib”, “Little Red Riding Hood Hit the Road” e “Sea Song”, tratti dal fondamentale album “Rock Bottom” del 1974, ma anche “Alliance” dal disco “Old Rottenhat” (1985), fino ad arrivare a “Just As You Are”, tratta dal recente lavoro “Comicopera” (2007). Un percorso apprezzato dal pubblico che ha salutato con entusiasmo tutti gli artisti impegnati.

Interpreti: Dagmar Krause, voce Richard Sinclair, voce e basso elettrico Gilad Atzmon, ance Annie Whitehead, trombone Michel Delville, chitarra synth Alex Maguire, pianoforte e tastiere John Edwards, contrabbasso Chris Cutler, batteria Cristiano Calcagnile, percussioni

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

oltre

A Piacenza la North Sea Radio Orchestra con John Greaves e Annie Barbazza ripropone il capolavoro di Robert Wyatt

oltre

Al Castello di Rivoli quattro prime di Matteo Manzitti, Tak Cheung Hui, Stefano Guarnieri e Olga Viktorova, con i visual di Marc Molinos

oltre

Il concerto in solo di Colin Stetson a JAZZMI racconta di un nuovo modo di pensare lo strumento e la musica che può suonare