A Wiesbaden si chiude per contagi nel personale

Quattro tecnici risultano positivi al tampone e il teatro sospende temporaneamente l’attività

News
classica
Staatstheater di Wiesbaden
Staatstheater di Wiesbaden

Quattro tecnici dello Staatstheater di Wiesbaden sono risultati positivi al tampone e il teatro ha deciso di sospende temporaneamente l’attività almeno fino alla prossima settimana. Due dei quattro tecnici avrebbero contratto il virus al di fuori dell’ambiente di lavoro, ma le autorità sanitarie dell’Assia si sono messe al lavoro per identificare la possibile catena dei contagi sottoponendo a tampone tutti i colleghi dei settori tecnici del teatro. In tal modo sono emersi altri due casi e si è deciso di mettere molti lavoratori in quarantena preventiva.

Lo Staatstheater di Wiesbaden è stato il primo teatro a riaprire le porte al pubblico già nello scorso mese di maggio, grazie all’attivismo del sovraintendente Eric Uwe Laufenberg, molto polemico nei confronti della decisione di chiudere tutti i luoghi di spettacolo in Germania in marzo per rallentare la diffusione del coronavirus. Gli attuali protocolli sanitari approvati dal governo dello Stato federale dell’Assia prevedono fino a 298 spettatori nel Großes Haus e 77 persone nel Kleines Haus, le due sale nelle quali opera il teatro, oltre a una distanza minima fra gli spettatori di 1,50m fra spettatori.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il giornale della musica in collaborazione con Arte: dal 27 febbraio il concerto dal festival di Salisburgo

classica

Per 13 anni alla guida del Festiva di Spoleto, Ferrara sarà il direttore artistico del Teatro Stabile del Veneto nel prossimo triennio

classica

18 anni della stagione Rondò di Divertimento Ensemble Milano