Vivaldi ritrovato

La sonata verrà eseguita al Festival Toscano di Musica Antica il 30 agosto

News
classica
Il manoscritto vivaldiano
Il manoscritto vivaldiano

Una prima esecuzione assoluta di un Vivaldi ritrovato è l’evento musicale di punta della XXIII edizione del Festival Toscano di Musica Antica (Pisa e dintorni 30 agosto – 2 settembre), nel concerto del 30 agosto nella chiesa di S. Michele in Borgo, gli esecutori sono membri del complesso Auser Musici fondato e diretto da Carlo Ipata, che è il direttore artistico della manifestazione, nonché lo scopritore in un fondo privato pisano di questa sonata a due violini e basso, autenticata dal curatore del catalogo vivaldiano Federico Maria Sardelli e da lui numerata come RV 828. Molti e vari i fili conduttori di questa edizione, da Telemann all’arpa barocca, dalla polifonia rinascimentale ai mottetti sacri di Galuppi, con doppio appuntamento, pomeriggio e sera, e ambienti suggestivi, teatri, chiese, il parco di San Rossore, la basilica romanica di San Pietro a Grado. Esecutori l’ensemble Auser Musici, Lisetta Rossi, La Reverdie, Odechaton, ensemble Aurora, informazioni 050 941144, info@ausermusici.org

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Fitto calendario operistico, sinfonico e di danza per il teatro felsineo

classica

Il 17 ottobre a Palazzo Barolo a Torino

classica

Dal 16 ottobre al 18 dicembre gli incontri-concerto di "Prismi"