VIVA! Festival, atto terzo

A inizio agosto la terza edizione del festival pugliese, curato da Club to Club

News
pop
VIVA! Festival - club to club

Dall’1 al 4 agosto si terrà la terza edizione di Viva Festival. Nei giorni scorsi gli organizzatori, vale a dire Club to Club e Turné, hanno svelato i nomi che comporranno il cartellone del festival che, come d’abitudine, avrà Locorotondo come epicentro.

VIVA! – l'edizione 2018

Si torna alle origini: dopo l’edizione passata tenutasi all’inizio di luglio, quest’anno la scelta è caduta sui primi giorni di agosto, quando la presenza turistica è senz’altro maggiore.

VIVA! – l'edizione 2017

Mercoledì 10 aprile, nel corso della tradizionale conferenza stampa tenutasi a Milano, sono stati annunciati alcuni dei nomi che si esibiranno in Valle d’Itria  (scrivo “alcuni” perché ci dovrebbero essere delle sorprese nelle prossime settimane): si comincerà il 1° agosto con Jon Hopkins, Deena Abdelwahed e Powder, il 2 sarà la volta del dj radiofonico inglese Gilles Peterson (a conferma che il nu jazz è la nuova hype) e del set di Todd Terje, con il corollario di Bamba Pana & Makaveli, Juan Wauters e Nicola Conte, per poi proseguire il giorno successivo con il live di Apparat e l’esibizione di Yves Tumor sul palco principale, e i set di Jayda G, Napoli Segreta e Ninos du Brasil. Come al solito, la chiusura avverrà all’alba sulla spiaggia di Ostuni: colazione e set che sarà svelato all’ultimo.

Nomi consolidati dunque, in grado di soddisfare sia chi non ha mai avuto modo di vederli in azione sia chi, pur avendoli già visti, sta trascorrendo le vacanze in Puglia e ha l’opportunità di rivederli facendo pochi chilometri, in una località dove la natura e la storia rappresentano un valore aggiunto davvero non trascurabile.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

pop

Una serata al Carignano di Torino con Other People e Nicolas Jaar, e un weekend a Bardonecchia

pop

Oltre all'appuntamento di giugno a Taranto, annunciato il Medimex Spring a Foggia: Bryan Ferry e Patti Smith i primi nomi

pop

Un EP di Roberto Tax Farano e Paolo Spaccamonti, un corto di Claudio Paletto e una festa per i 55 anni di Marco Mathieu dei Negazione