Un Vivaldi inedito a Vicenza

In occasione della mostra “Caravaggio, Van Dyck, Sassolino. Tre capolavori a Vicenza” l’Orchestra della Fenice diretta da Guglielmo presenta una sonata inedita di Vivaldi

News
classica
Basilica Palladiana
Basilica Palladiana

In occasione dell’inaugurazione della mostra “Caravaggio, Van Dyck, Sassolino. Tre capolavori a Vicenza” sabato 27 gennaio presso la Basilica Palladiana è in programma un concerto dell’Orchestra del Teatro La Fenice. In “L'Orchestra del Teatro La Fenice in Basilica: il tempo tra arte e musica” oltre ai celebri i celebri quattro concerti intitolati alle quattro stagioni che aprono l’op. 8 “Il Cimento dell'Armonia e dell'Invenzione” e al Concerto in mi minore, verrà proposto anche una sua composizione ritenuta perduta e rimasta finora inedita, “autenticata da pochi mesi dopo essere stata scoperta da due musicologi in una biblioteca austriaca dove giaceva anonima”, come spiega il violinista Federico Guglielmo, solista e direttore del concerto.

Nel corso della conferenza stampa, tenuta nella città veneta per presentare l’iniziativa, con la partecipazione del sindaco di Vicenza Giacomo Possamai e del sovrintendente del Teatro La Fenice oltre che di altre autorità cittadine, Federico Guglielmo non ha voluto fornire molti dettagli sulla composizione scoperta da due musicologi verso la fine del 2023: «Non possiamo svelare di cosa si tratta. Lo faremo all'apertura della stessa serata. Posso anticipare che si tratta di una Sonata in la maggiore, che Vivaldi ha composto nella seconda parte della sua vita, poco prima delle Quattro Stagioni. Avrà una durata di circa sette minuti e verrà proposta integralmente».

L’iniziativa “L'Orchestra del Teatro La Fenice in Basilica: il tempo tra arte e musica” è stata salutata con soddisfazione anche da Fortunato Ortombina: «Per la Fenice, che si sente il teatro di un territorio ampio è un grande onore venire a Vicenza, da dove manca da più di 20 anni. Far incontrare attorno al tema del tempo la musica di Vivaldi con l’arte rappresentata da questi tre capolavori e soprattutto dalla Basilica palladiana conferisce a questa nostra trasferta un carattere di pellegrinaggio».

Non saranno in molti a poter accedere alla Basilica Palladiana, però: sono infatti solo 300 i posti disponibili. Per consentire a chi non potrà essere presente all’evento, è prevista una diretta diffusa dall'emittente TVA Vicenza Videomedia sul canale 13 del digitale terreste visibile tuttavia solo nel Veneto.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Pesaro: concerti dal balcone della casa natale

classica

Il Festival della Valle d'Itria compie 50 anni

classica

Il 22 febbraio in diretta su Radio3 e il 23 anche in live streaming, in programma il 1° Concerto per pianoforte di Brahms, solista Dmytro Choni