Un riconoscimento per l'Archivio Lelli e Masotti

Il Mibac ne riconosce l'interesse storico

News
classica
Palazzo dello Sport, Milano, concerto dell'orchestra della Scala diretto da Claudio Abbado 1978 (Foto Lelli e Masotti)
Palazzo dello Sport, Milano, concerto dell'orchestra della Scala diretto da Claudio Abbado, 1978 (Foto Lelli e Masotti)

Silvia Lelli e Roberto Masotti, alias Lelli e Masotti, hanno documentato con i loro scatti decenni di vita musicale italiana (ma non solo musicale e non solo italiana). Hanno accumulato una documentazione così preziosa, sia per i soggetti sia per la qualità artistica delle loro foto, che ora il Ministero per i Beni Culturali / Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia ha dichiarato l’Archivio privato Lelli e Masotti di interesse storico particolarmente importante. 

Questa la motivazione di tale riconoscimento: «L'Archivio privato Lelli e Masotti documenta non solo la storia e l'evoluzione della fotografia italiana e internazionale, ma anche la storia dello spettacolo teatrale di danza e delle musiche tutte - jazz e sinfonica soprattutto, e di generi diversi che da Lelli e Masotti sono stati mescolati e potenziati attraverso lo scatto - così come la storia del contesto antropologico e sociale, in cui spicca il gran numero di personalità note, che con quelle discipline ha avuto stretti rapporti. L'archivio conferma la riflessione, la sperimentazione e la tensione costante verso il "racconto per immagini" dell'essenza di arti dinamiche - la musica, la danza - che sembrerebbero solo a un primo sguardo inconciliabili col mondo statico della fotografia». 

La sigla Lelli e Masotti è stata creata nel 1979 ma le prime foto importanti comprese nel loro archivio sono del 1968 e in tal modo il riconoscimento ministeriale cade a cinquant’anni da quegli esordi, che dopo pochi anni si sarebbero trasformati in sodalizio non soltanto professionale ma anche di vita. 

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentato il cartellone della settantaquattresima edizione del Festival di Bregenz, in programma dal 17 luglio al 18 agosto 2019 

classica

Presentato il cartellone 2019 del Festival di Salisburgo, il terzo con la direzione di Markus Hinterhäuser 

classica

Martina Franca: la quarantacinquesima edizione del festival  dal 16 luglio al 4 agosto