Suoni Riflessi a Firenze

Il 20 ottobre inaugura Milena Vukotic

News
classica
Tornano a Firenze in Sala Vanni la domenica mattina i "Suoni Riflessi" di Mario Ancillotti (nella foto) e dei suoi musicisti di Nuovo Contrappunto, come sempre imperniati su connubi e giochi di specchi fra musica, letteratura, arte, pensiero. Il primo appuntamento è domenica 20 (ore 11) con Milena Vukotic che leggerà pagine di Mozart, Louys, La Motte Fouqué, intercalate a musiche di Mozart, Debussy, Reinecke (Mario Ancillotti al flauto e Alessandro Marangoni al pianoforte). Nuovo Contrappunto è protagonista dei successivi appuntamenti: il 27 si parla di musica e architettura con Terenzio Tramonti e si insegue il "canto delle colonne" sulla note di Mozart, Haydn, Stravinskij, il 3 novembre "Berio Light", aspetti del Berio più leggero ed eclettico illustrati da Alberto Batisti, soprano Silvia Tocchini, il 10 novembre "Ognuno di noi è una voce", raffinato itinerario da Dowland ai contemporanei con il soprano Lujba Bergamelli, e si chiude alla grande il 17 con un "Pinocchio" nuovo di zecca, di Giovanni Dario Manzini e Tommaso Ferrini, vincitori del premio di composizione intitolato ad Antonio Veretti della Scuola di Musica di Fiesole, con Edoardo Rosadini nel ruolo inedito di mimo e recitante. Suoniriflessi

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentato a Venezia il programma delle attività culturali e musicali della Fondazione “Giorgio Cini” per il 2019 

classica

Un interessante volume dedicato a Giorgio Strehler e i suoi scenografi

classica

Il direttore milanese non sarà a Lipsia e a Baden-Baden per l’Otello di Verdi al Festival di Pasqua