Settimane Musicali al Teatro Olimpico 2019

A Vicenza dal 25 maggio al 16 giugno, il Festival propone un itinerario attraverso le culture

News
classica
La locandina del Festival
La locandina del Festival

La nuova edizione del Festival Settimane Musicali al Teatro Olimpico, a Vicenza dal 25 maggio al 16 giugno, è stata anticipata da un cambio di rotta dopo le recenti dimissioni del suo ideatore Giovanni Battista Rigon. Al suo posto, la violinista Sonig Tchakerian prende il timone della direzione artistica lanciando “In cammino”, viaggio musicale attraverso le culture. Dopo l’evento anteprima dedicato ai giovani talenti Mu.Vi (26/05), il festival si apre infatti con “Le Stagioni nel Mondo, in Cammino da Venezia a Buenos Aires” (31/05 – 02/06), con le Quattro Stagioni di Vivaldi e quelle di Piazzolla, queste ultime nella versione per violino e orchestra predisposta appositamente da Luis Bacalov per Sonig Tchakerian, al centro dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

Nell’omaggio “Dedicato a Leonardo” (06/06), in occasione dei cinquecento anni della morte dell’artista, l’ensemble laReverdie accosta testi di Leonardo da Vinci a madrigali trecenteschi. Per Effetto Mozart (08/06), invece, Giancarlo Giannini ripercorre il viaggio a Praga del compositore salisburghese a partire dal romanzo di Eduard Mörike, intervallato da alcune Sonate per violino e pianoforte interpretate dalla violinista al fianco di Roberto Prosseda, il tutto anticipato da una conversazione con Lorenzo Arruga.

Con “In Cammino dall'Ararat a Parigi (12/06), prima di ritrovarsi nell’esecuzione del Duo di Ravel per violino e violoncello, Sonig Tchakerian interpreta Sonata Monologo dell'armeno Khachaturian e Mario Brunello la Partita per violoncello solo del turco Saygun. Souvenir de Florence di Tchaikovsky e Verklärte Nach di Schoenberg richiamano sul palco un sestetto d’eccezione formato da Sonig Tchakerian e Damiano Barreto, dalla prima viola della Fenice Alfredo Zamarra e Alessandro Acqui, insieme alle violoncelliste Silvia Chiesa e Ludovica Rana. Oltre all’attrice Maria Luisa Zaltron, il concerto coinvolgerà il musicologo Giovanni Bietti (16/06).

Sono infine tre i concerti del Progetto Giovani (2, 9 e 16/06) con i vincitori del Premio Venezia, del Premio Lamberto Brunelli e dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La nuova sovrintendente Maddalena da Lisca sostituirà il direttore artistico uscente

classica

Dopo aver diretto a Roma il direttore sudamericano dà forfait per il tour italiano a Torino, Brescia, Udine, Rimini

classica

Il direttore d’orchestra francese prenderà il posto di Andrés Orozco-Estrada dalla stagione 2021/22