Rossini e Puccini inediti nel maggio lucchese

L’edizione 2018 di Lucca Classica Music Festival

News
classica
"Tempo di Sonata" (Autografo di Puccini)
"Tempo di Sonata" (Autografo di Puccini)

Si svolgerà dal 3 al 6 maggio, con anteprime dal 29 aprile al 2 maggio, Lucca Classica Music Festival 2018. La manifestazione è promossa da Associazione Musicale Lucchese, Teatro del Giglio e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. In programma circa ottanta appuntamenti (per lo più gratuiti). 

Tra gli appuntamenti di rilievo si segnalano quelli nella giornata del 5 maggio: due anteprime mondiali con inediti di Giacomo Puccini e Gioachino Rossini. Alle ore 12, all’Auditorium dell’ISSM “Luigi Boccherini”, sarà suonato per la prima volta in pubblico un pezzo per pianoforte di Giacomo Puccini affidato all’esecuzione di Simone Soldati.

L’inedito pucciniano è datato «Torre del Lago 1904». Si tratta di un brano della maturità di Puccini, concepito nell’anno di Madama Butterfly, quando il maestro fu a Torre in primavera (da fine marzo a inizio maggio), a luglio e alla fine dell’autunno (tra novembre e dicembre). Nell’autografo, gentilmente messo a disposizione del Centro studi Giacomo Puccini da un privato, si legge una musica languidamente sorniona e ammiccante, costellata di disegni, caricature e autoritratti che fanno supporre un intento comunicativo “multimediale”, di tipo confidenziale. Non si ha notizia che il Lento e armoniosamente sia stato mai eseguito in concerto al tempo di Puccini, per cui si può considerare quella di Lucca Classica la prima assoluta. In aggiunta, a sorpresa, il Centro studi Giacomo Puccini e l’Edizione Nazionale delle Opere di Giacomo Puccini potrebbero arricchire il programma con altre primizie di cui si sta verificando l’autenticità. Per la sua qualità grafica a fine maggio l’autografo del Lento e armoniosamente sarà esposto nella mostra Puccini e le arti visive della Fondazione Ragghianti.

Sempre nell’Auditorium del “Boccherini” (ore 15), nel 150esimo anniversario della scomparsa di Rossini, il pianista Alessandro Marangoni, da anni dedito alla ricerca e alla registrazione integrale dei Peccati di vecchiaia di Rossini, ne proporrà una selezione; tra questi compaiono due inediti: un Valzer e un Tema con variazioni. Voce narrante: Angelo Foletto.

Sull’inedito rossiniano, scrive Alessandro Marangoni. «Nella sua bellissima villa di Passy, appena fuori Parigi, stanco del teatro, della vita frenetica e forse anche di quel linguaggio musicale un po’ legato al passato, Rossini si reinventa, cambia vita: i sabato pomeriggio invita a casa gli amici, i grandi intellettuali dell’epoca, musicisti, cantanti, l’amato cuoco Caréme, e si fa musica! La sua musica, scritta su fogli sparsi, senza alcuna intenzione di pubblicazioni o di guadagno: nascono così le geniali perle musicali dei Peccati di vecchiaia. Un altro Rossini, a volte quasi irriconoscibile, che scrive soprattutto per pianoforte seguendo le nuove estetiche di Chopin, di Liszt, ma superandole e anticipando il Novecento. Spesso i titoli di queste composizioni sono bizzarri: Preludio igienico del mattino, Petite Polka Chinoise, Le noci, I rapanelli, per non parlare del Petit Caprice style Offenbach in cui richiede al pianista di suonare facendo le corna o l’esilarante storia raccontata in Un petit train du plaisir. Un Rossini inedito, quasi sconosciuto, di cui c’è ancora molto da scoprire: nei Peccati di vecchiaia conclude Marangoni - esce l’intimità più genuina e feconda di un grande uomo, di una personalità complessa e  profondamente umana, che sa di essere alla fine della vita e inciampa in lunghi periodi di depressione, ma con una visione dell’esistenza e dell’arte che è propria dei profeti».

Lucca Classica prevede anche una programmazione dedicata ai bambini e alle famiglie, curati dalla Fondazione Giacomo Puccini e dal Centro Studi Luigi Boccherini, oltre una speciale edizione di Gianni Schicchi promossa dal Teatro del Giglio.

Biglietti per gli appuntamenti a pagamento, in vendita alla biglietteria del Teatro del Giglio dall'ultima settimana di febbraio.

http://www.luccaclassica.it/

http://www.associazionemusicalelucchese.it/

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Mibac ne riconosce l'interesse storico

classica

Il 28 ottobre un concerto al Teatro Sociale di Como per festeggiare l’importante ricorrenza 

classica

Venti concerti che iniziano con Haydn e finiscono con Stradella, passando per Ellington e Hendrix