Reynaldo in campo 

Il Palazzetto Bru-Zane festeggia i suoi primi 10 anni e dedica la stagione veneziana d’autunno a Reynaldo Hahn 

News
classica
Reynaldo Hahn a Venezia
Reynaldo Hahn a Venezia

Compleanno importante per il Palazzetto Bru Zane, che festeggia i suoi primi 10 anni di attività con due concerti: il 20 settembre alla Scuola Grande San Giovanni Evangelista di Venezia e il 7 ottobre a Théâtre des Champs-Élysées di Parigi. Nel concerto veneziano, Una notte d'estate, Véronique Gens e l’ensemble I Giardini interpreteranno un’antologia di arie, mélodies e brani strumentali di Saint-Saëns, Ropartz, Berlioz, Chausson, Offenbach e Fauré, mentre a Parigi diverse pagine comiche verranno riproposte nel gala lirico-sinfonico dell’Orchestre de chambre de Paris, del coro del Concert Spirituel e sedici solisti guidati da Hervé Niquet. In uscita inoltre il cofanetto di 10 CD The French Romantic Experience con brani che documentano le riscoperte più significative del Palazzetto Bru Zane di questi ultimi 10 anni. 

Come sempre in settembre nella sede veneziana si terrà il primo dei due festival in programma nella stagione: “Reynaldo Hahn - dalla Belle Époque agli anni ruggenti”. Il ciclo si aprirà con il concerto del Quartetto Tchalik e Dania Tchalik al pianoforte il 21 settembre alla Scuola di San Giovanni Evangelista e il recital “Se i miei versi avessero le ali” con mélodies di Hahn interpretate dal baritono Tassis Christoyannis accompagnato da Jeff Cohen al pianoforte il 22 settembre al Palazzetto Bru Zane. Quest’ultimo concerto sarà l’occasione per il lancio della registrazione dell’integrale delle mélodies di Hahn con Christoyannis e Cohen in 4 CD per l’etichetta Bru Zane. I concerti in programma vedranno alternarsi sul palco della sala seicentesca del Palazzetto Hugues Borsarello, Philippe Estèphe, il Quatuor Hermès, Marie Perbost, Violette Polchi, Marine Thoreau La Salle, Francisco Poyato, Sahy Ratia, Guillaume Bellom, il Trio Ayònis e Judith van Wanroij. Chiude la rassegna il 22 ottobre il recital “Poemi silvestri” del pianista Alessandro Deljavan con composizioni di Hahn, Jules Massenet e Théodore Dubois. Oltre al cartellone musicale, in programma il 26 settembre anche la conferenza “La Musica vista dalle Lettere: Marcel Proust interpreta Reynaldo Hahn” di Geneviève Henrot Sostero, docente all’Università di Padova e esperta di studi proustiani.

Intonata alla rassegna di autunno, l’esposizione “Venezia | Hahn – Proust – Fortuny” curata da Jean-Yves Patte nelle sale al pianterreno del Palazzetto Bru Zane visitabile fino al 31 ottobre. In mostra fotografie e documenti che cercano di restituire la complessa personalità dell’“uomo di mondo” e compositore Reynaldo Hahn e il suo intimo rapporto con la città di Venezia. 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 29 novembre una recita in più della serata di balletto Balanchine/Kylián/Béjart con l'incasso devoluto al teatro veneziano

classica

Presentato il programma del festival del centenario che si apre il 18 luglio 2020 con il tradizionale Jedermann di Hugo von Hofmannstahl 

classica

il 30 novembre il Galà BalletSchoolStars