A Rebecca Saunders il Siemens Music Prize 

La Fondazione Ernst von Siemens ha assegnato l’annuale "Nobel per la musica" alla compositrice britannica da tempo residente a Berlino

News
classica
Rebecca Saunders
Rebecca Saunders

La Fondazione musicale “Ernst von Siemens” ha assegnato l’annuale premio musicale alla compositrice britannica Rebecca Saunders. Fin dal 1974 il premio, finanziato dalla Fondazione Ernst von Siemens con una dotazione di 250mila euro, viene assegnato ogni anno a personalità musicali che hanno servito la musica e promosso l’amore per essa attraverso il loro lavoro, le loro interpretazioni, scritti o attività di insegnamento. L’albo d’oro comprende compositori come Benjamin Britten, Olivier Messiaen, Witold Lutosławski, Karlheinz Stockhausen, Luciano Berio, Hans Werner Henze, György Ligeti e Helmut Lachenmann, ma anche interpreti come Herbert von Karajan, Claudio Abbado, Maurizio Pollini, Daniel Barenboim, Anne-Sophie Mutter fra gli altri. 

Il premio a Rebecca Saunders vuole riconoscere “un’opera che lascia il proprio segno visibile e significativo nella storia della musica contemporanea attraverso una sorprendente attenzione ricca di sfumature alla timbrica, e il suo linguaggio sonoro personale e intensamente marcante.” La compositrice aveva già ricevuto il premio della Fondazione destinato ai giovani compositori nel 1996 e il Siemens Music Prize suggella vent’anni di successi coronati dal decimo Roche Commissions nello scorso settembre, nell’ambito del quale comporrà un concerto per pianoforte che sarà eseguito in prima assoluta al Festival di Lucerna 2020. Il prossimo 19 gennaio, al Southbank Centre di Londra è in programma un ritratto in concerto della Saunders a cura dell’Ensemble Modern diretto da Vimbayi Kaziboni con la soprano Juliet Fraser. 

La cerimonia di consegna del premio è in programma il prossimo 7 giugno 2019 al Prinzregententheater di Monaco di Baviera. 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto nazionale di studi verdiani di Parma ha nominato Alessandro Roccatagliati nuovo direttore scientifico.

classica

Milano: dal 17 al 19 maggio

classica

Sarà la nazione ospite della manifestazione che si svolge a Città di Castello e in altre locazioni di particolare pregio artistico dell’alta valle del Tevere