Livorno: Il Goldoni per Laura Pasqualetti

Concerto di beneficenza in memoria della pianista

News
classica
Laura Pasqualetti
Laura Pasqualetti

 A un anno dalla scomparsa, il Teatro Goldoni di Livorno e il Mascagni Festival organizzano una serata in ricordo della talentuosa musicista che tanto ha dato alla città di Livorno, al Teatro Goldoni stesso e al Teatro d’opera: la pianista e vocal coach Laura Pasqualetti.

La serata, dal titolo Un anno senza Laura (sabato 13 agosto 2022, ore 21.30, sulla piazza antistante il Teatro Goldoni), vede la partecipazione di artisti che negli anni hanno legato la propria professione a quella di Pasqualetti, in rappresentanza di un mondo che l’ha stimata sia come donna sia come musicista. Le parole di cordoglio inviate da Riccardo Muti alla cerimonia funebre, giusto un anno fa, sono solo un esempio dell’enorme vuoto lasciato da questa singolare personalità musicale; per anni Muti l’ha voluta al suo fianco come maestro collaboratore.

Il concerto, per voci soliste, orchestra e coro, ha come protagonisti i cantanti Fulvia Bertoli, Valentina Boi, Carlo Morini, Antonello Palombi, Silvia Pantani, Paolo Pecchioli, Michele Pierleoni, Alessandra Rossi, Maria Salvini, Rosa Pérez Suàrez e Marco Voleri; tre i direttori: Valerio Galli, Mario Menicagli e Federico Maria Sardelli; in buca l’Orchestra del Teatro Goldoni di Livorno, cui si affiancano il Laboratorio corale e il Coro di Voci bianche sempre del Teatro Goldoni. In programma arie da opere di Puccini, Rossini, Mascagni, Mozart, Offenbach, Bellini, Verdi, Vivaldi e Hãndel.

Nel corso della serata sarà consegnato il "I premio Laura Pasqualetti" per maestri collaboratori.

Il costo del biglietto (posto unico numerato) è di 10 €; l’incasso sarà totalmente devoluto al reparto ospedaliero delle “Cure Palliative”; la vendita è alla biglietteria del Teatro Goldoni, martedì e venerdì ore 10 - 13, oppure on line su Ticketone.

Il nome di Laura Pasqualetti è – e resterà – strettamente legato alle attività del Teatro Goldoni da oltre trent’anni. Innumerevoli le sue preziose collaborazioni come maestro preparatore in tante produzioni liriche, le sue partecipazioni come protagonista in concerti e spettacoli dove sempre, con quella tranquillità e modestia che l'accompagnava, dava spessore e colore ad ogni passaggio musicale.

«Laura era un supporto irrinunciabile per ogni solista che intendesse lavorare con impegno e serietà – ricorda il Direttore del Goldoni Mario Menicagli – con lei se ne è andata un'anima dolce, sensibile, una grande musicista riconosciuta e apprezzata da tutti i grandi teatri e da tutti i più grandi maestri».

Sul palcoscenico del Goldoni fu applaudita l'ultima volta in diretta TV pochi mesi prima della sua prematura scomparsa, avvenuta il 15 agosto 2021 a soli 59 anni, quando tenne a battesimo la stagione live in streaming in un momento difficile per tutti i teatri. Anche in quell’occasione Laura, oltre ad essere il consueto punto di riferimento sicuro e puntuale per i cantanti, offrì ancora una volta al pubblico una raffinata lettura di pagine mascagnane e altri autori del melodramma.

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il direttore si ferma per curarsi

classica

L’edizione annuale della rivista tedesca ha comunicato il meglio della stagione operistica scorsa secondo i voti di un panel di oltre 40 critici musicali europei

classica

Si apre con Boris Godunov di Musorgsky un cartellone che offre oltre 250 spettacoli tra opera, balletto e concerti