La musica nei musei di Roma con Mirabilia of Music

Domenica 19 dicembre Mario Brunello and Friends a Castel Sant’Angelo, poi in altri musei fino al 30 dicembre, spaziando da Bach al jazz, all’elettronica e alla danza

News
classica
Mario Brunello (Foto Giulio Favotto)
Mario Brunello (Foto Giulio Favotto)

È in corso di svolgimento a Roma fino al 30 dicembre la seconda edizione di "Mirabilia of Music - la Musica apre i Musei", dopo che la prima edizione si era dovuta svolgere interamente on line.

Dopo il concerto del sassofonista russo Dimitri Grechi Espinoza, che contamina la musica dell’est europeo con la tradizione jazzistica sia italiana che americana, e quello del tenore Riccardo Pisani con Giovanni Bellini, alla tiorba e chitarra barocca, dedicato alla musica del primo Seicento, il prossimo concerto si svolgerà domenica 19 dicembre alle 20.00 in Castel Sant’Angelo col concerto di Mario Brunello, al violoncello piccolo, Roberto Loreggian, al cembalo e organo, e Francesco Galligioni, alla viola da gamba e violoncello, che proporranno musiche che vanno dal primo Settecento al primo Ottocento - gli autori sono Valentini, Bach e Boccherini – eseguite col violoncello piccolo, uno strumento scomparso dall’uso che da qualche tempo Brunello sta riscoprendo. 

Si cambia decisamente musica con Davide "Boosta" Dileo, un artista poliedrico, con una carriera più che ventennale, tastierista, compositore e co-fondatore dei Subsonica, ma anche dj, autore, produttore, conduttore radio-televisivo e scrittore. Si esibirà martedì 21 alle 20.00 al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali in un programma intitolato Piccolo concerto di Natale per piano ed elettronica modulare: un evento speciale tutto da scoprire, in cui il pianoforte, suonato come ai primi del ‘900, diventa protagonista al centro del palcoscenico assieme all’odierna elettronica modulare. Marco Testoni (handpan e live electronics) e Simone Salza (sax soprano e clarinetto) spaziano liberamente dal jazz all’elettronica, dal minimalismo alla musica cinematica nel progetto Pollock Project duo, al Museo Hendrik C. Andersen mercoledì 22 alle 16.30.

Raffaele Costantino col suo progetto con Khalab Live 4tet promuove la musica black di matrice jazz e afroamericana, le sue infinite contaminazioni, influenze e declinazioni dimostrando una versatilità che gli permette di poter calcare palchi importanti in ambito jazz come in ambito più elettronico, domenica 26 alle 12.30 al Santuario etrusco dell’Apollo di Veio. Mirabilia of Music si chiude giovedì 30 dicembre alle 20.00 al Pantheon con Hodgitria, il mistero della maternità e della sua bellezza ispirato dall’antichissima icona bizantina della Madonna col Bambino: è una serata di musiche, canti e danze a cura di Daniele Cipriani con la consulenza musicale di Gastón Fournier-Facio, cui partecipano i danzatori Simone Repele e Sasha Riva (già del Ballet du Grand Théâtre de Genève) e Susanna Elviretti.

L’ingresso è consentito fino ad esaurimento dei posti ed è incluso nel costo del biglietto del museo in cui si svolge il concerto. Gli ultimi due concerti sono ad ingresso libero. Saranno ovviamente rispettate tutte le misure in vigore per la prevenzione del Covid-19.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Protagonista di un concerto tenuto lo scorso 14 gennaio, Lyniv nel 2022 dirigerà le opere Iolanta e Andrea Chénier, oltre a tre concerti sinfonici.

classica

Il chitarrista, saggista e didatta è scomparso a Vercelli il 14 gennaio all’età di 80 anni

classica

Presentata la seconda parte della stagione musicale del teatro che si concluderà il giugno con l’edizione numero 50 del Concorso lirico “Toti dal Monte”