La musica in immagini di Stockhausen 

Fino a febbraio a Bergisch Gladbach esposti i fogli di grafica musicale del compositore 

News
classica
Un disegno di Karlheinz Stockhausen
Un disegno di Karlheinz Stockhausen

Fino al 24 febbraio 2019 il Kunstmuseum di Villa Zanders a Bergisch Gladbach presso Colonia ospita la mostra “Karlheinz Stockhausen - Klang Bilder”. Esposte molte partiture di Karlheinz Stockhausen (1928-2007) vere e proprie opere grafiche nelle quali il compositore ha dato libero sfogo alla volontà creativa, attraverso quella che egli stesso definiva “musikalische Graphik”. Si tratta di fogli di grande formato, simili a immagini, il cui fascino speciale si deve alla loro posizione ibrida fra grafica e notazione musicale. Accanto agli esempi di grafica musicale, sono esposti anche fogli con dediche personali a Stockhausen di amici e colleghi oltre a costumi sviluppati secondo le sue idee. Inoltre, una serie di foto dell’artista berlinese Johanna Diehl dalla serie “Das imaginäre Studio” del 2017 documenta l’impulso pionieristico di Stockhausen alla musica elettronica. Non manca ovviamente la musica: una sala audio illustrerà l'idea particolare di “Gesamtkunstwerk” del compositore, essenziale per la comprensione della sua arte, e un tam-tam a disposizione dei visitatori consente di mettere in pratica alcune delle idee musicali di Stockhausen. 

Durante il periodo di aperura della mostra, Villa Zanders ospiterà concerti dei borsisti della Fondazione Stockhausen per la Musica di Kürten, città natale del compositore. Fra le altre attività collaterali, workshop presso la Fondazione Stockhausen, visite allo Studio für Elektronische Musik della WDR di Colonia, e conferenze sull’eredità di Karlheinz Stockhausen nella storia della Neue Musik. 

Per informazioni.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il festival dal 17 settembre

classica

Al soprano tedesco, protagonista di Una regina tra le stelle, il sigillo della città e il premio all’attività didattica