Inaugurazione con Brunello a Urbino per ricordare l’anniversario di Tartini

Tre istituzioni concertistiche marchigiane si sono unite per inaugurare insieme le loro stagioni con un concerto straordinario e per lanciar un segnale di ripresa in questi momenti difficili

News
classica
Mario Brunello (Foto Giulio Favotto)
Mario Brunello (Foto Giulio Favotto)

Come tutte le istituzioni concertistiche, non solo italiane, Marche Concerti, che riunisce tre società concertistiche marchigiane, ha dovuto cancellare decine di concerti già programmati. Ora lo scenario sta cambiando ma un grande punto interrogativo pesa sulla ripresa autunnale, perché le norme sul distanziamento attualmente in vigore obbligheranno ad accogliere un numero assai limitato di spettatori. Nonostante queste limitazioni gli Amici della Musica di Ancona, l’Ente Concerti di Pesaro e Appassionata di Macerata intendono assicurare al pubblico anche per la prossima stagione un’offerta musicale generosa e di grande qualità, mantenendo gli elevati standard raggiunti negli anni, anche grazie alla stretta collaborazione tra le tre istituzioni.

Come messaggio di continuità con il passato e ponte di speranza verso il futuro hanno organizzato per il pomeriggio del 28 settembre un concerto straordinario  in un luogo di grande significato simbolico, il Palazzo Ducale di Urbino, che per il suo valore architettonico, storico e culturale non ha pari all’interno della regione e pochi rivali anche nel resto d’Italia.

Precisamente il concerto si svolgerà nella Sala del Trono del Palazzo Ducale e ne saranno protagonisti Mario Brunello e l’ensemble strumentale Accademia dell’Annunciata diretto al cembalo da Riccardo Doni. Sarà dedicato a una figura chiave della musica non solo italiana ma europea, Giuseppe Tartini, di cui nel 2020 ricorre  il duecentocinquantesimo anniversario della morte. Oltre a tre composizioni di Tartini sarà eseguito anche un Concerto per violoncello piccolo, archi e b.c. di Antonio Vandini, compositore e violoncellista bolognese che lavorò a stretto contatto con Tartini.

Nel rispetto dell’attuale normativa, il concerto non avrà intervallo e si svolgerà alla presenza di un pubblico ridotto, ma verrà trasmesso in streaming lunedì 28 settembre alle 21.30 sul Canale You Tube di Marche Concerti, raggiungendo un pubblico potenzialmente illimitato.

Il concerto sarà dedicato alla memoria di Giulia Maria Crespi, fondatrice e prima presidente

del Fai, scomparsa lo scorso luglio.

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Stasera concerto vocale al posto di Aida

classica

Meli è indisposto, al suo posto arriva Kaufmann

classica

Dal 20 al 23 ottobre a Macerata torna la rassegna di Nuova Musica