Il jazz italiano per Bergamo

Bergamo Jazz e I-Jazz a sostegno dell'Ospedale Giovanni XXIII: una raccolta fondi e il concerto in streaming di Maria Pia De Vito

News
jazz
Maria Pia De Vito - Bergamo Jazz Ospedale Papa Giovanni XXXIII
Maria Pia De Vito (foto Paolo Soriani)

Bergamo e la sua provincia sono uno degli epicentri dell'emergenza sanitaria in corso, e il mondo della musica fa quello che può: Bergamo Jazz (costretto al rinvio a causa della pandemia) insieme all'associazione I-Jazz promuovono un'iniziativa in supporto all'Ospedale Papa Giovanni XXIII, tramite la Fondazione Onlus Cesvi.

 

Coronavirus: un tavolo di crisi per il mondo del jazz

 

L'appuntamento è il 26 marzo alle ore 17 per il concerto in streaming di Maria Pia De Vito, direttore artistico di Bergamo Jazz. «Il nostro festival – ha spiegato la cantante – avrebbe dovuto svolgersi la scorsa settimana: stiamo lavorando per recuperarlo nei prossimi mesi ma in questo momento è per noi priorità assoluta sensibilizzare tutti a sostegno dell’ospedale di una città così fortemente colpita dal Coronavirus. Un dramma cui nessuno può rimanere indifferente. In questi giorni stiamo ricevendo da diversi musicisti messaggi video di solidarietà alla città e al festival; da qui l’idea di un piccolo concerto in streaming che ha lo scopo di invitare a dare un segno concreto di vicinanza e partecipazione».

«Bergamo è oggi un simbolo della lotta contro il Covid19: la nostra campagna di sensibilizzazione e invito a donazioni parte quindi da qui e nei prossimi giorni si estenderà ad altre città» ha detto Corrado Beldì, presidente di I-Jazz.

Per donare in favore dell'Ospedale Papa Giovanni XXXIII, ci si può collegare al sito https://www.gofundme.com/f/emergenza-covid-cesvi-per-bergamo.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network

jazz

L'edizione numero 44 sarà trasmessa in streaming HD: otto concerti, a partire dal 10 novembre

jazz

Se ne è andato improvvisamente, a 49 anni, il pianista e didatta Alessandro Giachero