Il Canzoniere Grecanico Salentino vince i Songlines Music Awards

Il gruppo pugliese ha vinto il premio come miglior gruppo agli "oscar" della world music

News
world
CGS

Il Canzoniere Grecanico Salentino è da qualche anno il gruppo italiano che gode di più credito sulla scena internazionale della world music: parlano i puri dati – con partecipazioni a festival internazionali dal SXSW allo Sziget – e il suono, capace di aggiornare la pizzica con nuove idee, in netta discontinuità con il sound della maggior parte dei dischi di world italiana (ne avevamo parlato QUI, in occasione dell'uscita del disco Canzoniere, l'anno scorso).

Ora arriva, a coronamento di questi ultimi anni di carriera, la vittoria ai Songlines Music Awards 2018, gli Oscar della world music, assegnati dalla rivista inglese Songlines. Negli anni il premio è stato vinto da musicisti come Goran Bregovic, Amadou e Mariam, Kronos Quartet, Tinariwen, Rokia Traoré, Femi Kuti, Fanfara Ciocarlia, Tony Allen, e ancora Gotan Project, Youssou N’Dour, e Gogol Bordello – di fatto, il Canzoniere Grecanico Salentino entra così a tutti gli effetti nel gotha della world music. Il Canzoniere è il primo gruppo italiano a vincere il riconoscimento, in sedici anni di vita dei Songlines Music Awards.

«Siamo felicissimi, incredibilmente orgogliosi. Questo è un premio per tutti noi, per la nostra famiglia musicale», ha detto Mauro Durante, giovane leader della formazione. «È un riconoscimento alla nostra passione e al nostro amore incondizionato per questa musica. È anche un premio alla "pizzica" come movimento, come "nuovo" genere musicale. Uno stile che finalmente incontra il successo e il riconoscimento che merita dal mondo della musica internazionale».

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Al via il concorso “Adotta un canto, scopri una tradizione”, dell'associazione Altrosud con Squilibri editore

world

La musica reggae è stata inclusa tra i Patrimoni immateriali dell'umanità dall'Unesco

world

L'undicesima edizione si terrà dall'8 al 10 novembre a Cagliari