Beethoven si racconta a Pistoia

Il 22 marzo al Manzoni "Vienna 1825" di Quirino Principe

News
classica
Vienna, Kugestrasse 1009, interno di un appartamento in un pomeriggio di maggio del 1825... siamo a casa di Beethoven e Beethoven è impegnato a comporre il Quartetto op. 132. Parte da qui "Vienna 1825", la nuova drammaturgia di Quirino Principe che debutta domenica 22 al Teatro Manzoni di Pistoia per la stagione della Fondazione Promusica, con Ugo Pagliai nei panni di Beethoven che racconta, conversando con Schindler e la giovane amica Kuni (gli attori Cristiano Lorenzi e Benedetta Spinetti), la genesi del più "parlante" dei suoi ultimi e visionari quartetti. Il tutto a mo' di preludio del quartetto stesso che sarà eseguito, sotto la direzione di Daniele Giorgi, in una versione per orchestra d'archi firmata dallo stesso Giorgi, dall'orchestra Leonore della Fondazione Promusica, rafforzata da alcuni giovani musicisti europei provenienti da Italia, Spagna e Portogallo, vincitori della borsa di studio Listen 2.0 della Fondazione. Gli autori promettono una mise en espace essenziale ma suggestiva fatta di proiezioni e luci che animeranno anche l'esecuzione musicale.

e.t.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Mibact ne riconosce l'interesse storico

classica

Il 28 ottobre un concerto al Teatro Sociale di Como per festeggiare l’importante ricorrenza 

classica

Venti concerti che iniziano con Haydn e finiscono con Stradella, passando per Ellington e Hendrix