Addio a Enzo Porta

È morto a 89 anni Enzo Porta, interprete della musica contemporanea e didatta

News
classica
La morte di Enzo Porta
Enzo Porta

Enzo Porta si è spento il 29 ottobre a Milano, la città dove era nato nel 1931. Dopo aver studiato violino con Franco Tafuri ed essersi perfezionato con Franco Gulli e Alice Pashkus, aveva dedicato al violino tutta la sua vita, come concertista, didatta e studioso della storia e della tecnica dello strumento. La sua carriera di concertista, come solista e come membro del Quartetto di Milano e della Società Cameristica Italiana, lo ha portato in Europa, America del Nord e del Sud e Asia. I suoi interessi andavano principalmente alla musica moderna e contemporanea ed è stato il primo interprete di composizioni di Giacinto Scelsi, Franco Donatoni, Adriano Guarnieri, Armando Gentilucci, Niccolò Castiglioni, Aldo Clementi, Alessandro Sbordoni e molti altri. Ne resta la testimonianza in varie incisioni discografiche.

Si è dedicato con passione anche all’insegnamento presso la Civica Scuola di Musica di Milano e i Conservatori di Trento, Parma e Bologna.

Ha pubblicato Il violino nella storia (EDT, 2000) e vari volumi e saggi sulla tecnica violinistica.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scaletta del 7 dicembre televisivo

classica

Il critico letterario scrisse libri fondamentali sul melodramma

classica

Anticipato il ricco programma dell’edizione 2021 del Festival di Aix-en-Provence con nove produzioni liriche e due prime mondiali