Di amanti, giocatori d'azzardo e gonne a paracadute

Il Taraf De Haïdouks compie venticinque anni, e si festeggia in un disco per Crammed

Articolo
world

Taraf de Haidouks
Of Lovers, Gamblers And Parachute Skirts
Crammed, distr. Materiali Sonori


Ci sono stili e generi musicali che hanno tutto il diritto di celebrarsi attraverso i propri migliori rappresentanti, anche se la scansione cronologica scelta per il festeggiamento - a volte - è più un pretesto di mercato che una reale necessità. È il caso di Taraf De Haïdouks, che festeggia il rumoroso e notevole quarto di secolo di vita con questo nuovo lavoro: bella veste grafica, e un titolo guccianiano/epico che tradotto significa più o meno "Di amanti, giocatori d'azzardo e gonne a paracadute". Che è poi quanto andate ad ascoltare qui, nel consueto, vigoroso e spesso virtuosistico assalto all'arma bianca ai tempi dispari della formazione Rom, con rari momenti di rarefazione di una materia sonora spessa e sedimentata nella tradizione, qui rivista in quattordici esaltanti tappe. Taraf suona ogni volta come se fosse l'ultima, e il turbinare di violini arriva ai limiti dello stress nell'intonazione altissima, o tocca registri gravi come un gracidare di rane (un effetto ottenuto col dorso dell'archetto, come predicava in altri campi e in altri tempi Antonio Vivaldi). Sia come sia, il disco del venticinquennale dei Taraf è una gioia dall'inizio alla fine, anche ora che note zingare e balcaniche in genere sembrano un po' passate d moda: non per chi le suona per vivere, e vive per suonarle.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

world

Che senso ha oggi parlare di canto spontaneo? Ce lo racconta Giovanni Floreani, direttore di uno strano "festival" in Friuli

world

Torna in ristampa il capolavoro di Manu Chao, con tre inediti: e la sorpresa è che è invecchiato benissimo

world

La strana storia di Chum Kem, che nel 1960 fu scoperto da Teddy Reno ed esportò il twist in Cambogia