A Wexford il festival va “on air” aspettando Shakespeare

Rinviata la programmazione prevista all’ottobre 2021, il Wexford Festival Opera propone una programmazione alternativa in scala ridotta diffusa in streaming

News
classica
National Opera House Wexford
National Opera House Wexford

“Dopo una lunga disanima e con cuore pesante, il Wexford Festival Opera ha preso la difficile decisione di rinviare il programma artistico precedentemente annunciato all’Ottobre 2021. Questa decisione è stata presa in conseguenza all’attuale incertezza a livello mondiale sul perdurante impatto della pandemia da Covid-19 fino all’autunno e nell’interesse della salute e del benessere del pubblico e dei nostri artisti, volontari e staff” Con queste parole il direttore generale del festival David McLoughlin e la direttrice artistica Rosetta Cucchi hanno annunciato hanno annunciato il rinvio del programma approntato per il prossimo autunno nella cittadina irlandese. Rinviate quindi al 2021 le tre produzioni principali Ein Wintermärchen (Racconto d’inverno) di Karl Goldmark, Le Songe d’une nuit d’été di Ambroise Thomas e Edmeadi Alfredo Catalani, tre autentiche rarità ispirate al tema shakespeariano scelto come filo conduttore per il Festival, e i numerosi eventi collaterali per un totale di 70 eventi distribuiti su 13 giornate.

Nonostante la delusione, ha vinto “lo spirito che ha permesso a una piccola cittadina di provincia di creare un festival operistico di risonanza mondiale” ed è stata proposta una programmazione alternativa – “principalmente per coltivare le migliori voci giovani irlandesi e artisti di livello mondiale che condividono l’amore per Wexford”, secondo Rosetta Cucchi. Sotto il titolo “Waiting for Shakespeare … The festival in the air” il festival alternativo propone una serie di appuntamenti fra l’11 e il 18 ottobre diffusi in streaming. Fra gli appuntamenti in programma, la Petite Messe solemnelle di Rossini diretta da Kenneth Montgomery (11 ottobre), la novità What Happened To Lucrece di Andrew Synnott ispirata a The Rape of Lucrece  di William Shakespeare, commissionata dal Wexford Festival Opera (13–15 ottobre), Falstaff Chronicles una “soap opera” in sei episodi dal Falstaff di Giuseppe Verdi (12–17 ottobre), e un recital del soprano Lisette Oropesa accompagnata dalla Wexford Festival Orchestra diretta da Francesco Cilluffo (18 ottobre). In programma anche tre “interviste impossibili” condotte dal critico musicale Michael Dervan con il soprano Ermonela Jaho (14 ottobre), il regista Graham Vick (16 ottobre) e il direttore d’orchestra Antonio Pappano (18 ottobre).

Il programma completo: https://www.wexfordopera.com/

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Quattro incontri su Bach del pianista e studioso italiano presso la prestigiosa università californiana

classica

35 ballerini positivi al Covid

classica

Il Ministro federale per la Cultura si esprime a favore della riapertura e l’Agenzia federale dell’Ambiente descrive le condizioni per ripartire