A Venezia Women For Freedom In Jazz

Per tutta l'estate sulla terrazza dell'Hotel Carlton una rassegna di artiste per la solidarietà

News
oltre
Women for Freedom in Jazz
Valeria Sturba (foto Lanfranco Della Torre)

Tra le tante rassegne estive che accendono di musica le serate della nostra penisola, il progetto veneziano Women For Freedom In Jazz, giunto alla sua sesta edizione, mantiene un profilo che ci piace segnalare.

Ideata e organizzata da Elena Ferrarese sulla terrazza panoramica dell’Hotel Carlton on The Grand Canal di Venezia, pur nella piacevolezza rilassata che la stagione e il contesto suggeriscono, ha la peculiarità di unire alla proposta musicale – tutta al femminile – la solidarietà, a sostegno dell’organizzazione umanitaria Women for Freedom.

Un programma, sotto il tema del “trampolino di lancio” che permetterà di scoprire progetti nuovi e inediti, in cui troviamo – tra le altre – il duo inedito tra Zoe Pia e Valeria Sturba, la pianista e cantante Francesca Tandoi, il trio di Valentina Fin e la cantautrice Chiara Pelloni.

Ma “Trampolin” è anche il nome dell’iniziativa di Women for Freedom che si andrà a sostenere quest’anno: un progetto d’emergenza in Bolivia che mira a risollevare le ragazze vittime di tratta e sfruttamento per ricollocarle nel tessuto sociale e permettere loro di vivere una vita degna, per mezzo di nuovi strumenti di autonomia socio-economica, a partire dalla ristrutturazione e adeguamento di un immobile del complesso della Fondazione Munasim Kullakita dove verranno ospitate, fuori dai circuiti criminos

Appuntamento quindi ogni giovedì alle 20.30 dal 7 luglio all'8 settembre. 

L'evento è organizzato in collaborazione con Women for Freedom e Caligola Music, ed è inserito nel palinsesto delle iniziative “Le Città in Festa” del Comune di Venezia.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

oltre

Dal 23 al 28 agosto il Ferrara Buskers Festival, alla sua trentacinquesima edizione

oltre

È morto a 97 anni Peter Brook, maestro del teatro contemporaneo

oltre

Dal 30 luglio al 27 settembre 30 appuntamenti tra generi e stili diversi legati dal filo conduttore “come per magia”