Un Festival Estense

Le novità di "Grandezze e Meraviglie"

News
classica
Il festival di musica antica "Grandezze & Meraviglie - Festival Musicale Estense", compie 18 anni e li festeggia con una programmazione che, avviata con un'anteprima tenuta il 3 settembre e l'apertura ufficiale di domenica 6, prevede 22 concerti fino al 3 novembre, distribuiti fra Modena e provincia e la Romagna Estense. Una rassegna selezionata dalla Europe Festival Association (EFA) e insignita per l'anno 2015/2016 del marchio di qualità "EFFE - Europe for Festivals, Festivals for Europe", che propone repertori che spaziano dalla musica medievale a quella barocca, offrendo cinque prime nazionali, fra cui le cantate di G. F. Haendel "Diana Cacciatrice" e "Olinto pastore" (25 settembre, Modena, San Carlo) e l'opera in costume di A. Stradella, direttore Andrea De Carlo e regia Guillaume Bernardi, "La Doriclea" (28 ottobre, Modena Teatro Comunale, poi 29 ottobre Vignola, Teatro Fabbri). Tra i diversi artisti coinvolti troviamo il soprano francese Caroline Pelon (Modena, Galleria Estense, 8 ottobre), l'ensemble I Musicali Affetti, diretto da Fabio Missaggia, il soprano Lia Serafini e l'ensemble internazionale Chordae Freybergenses, con un tenore e un soprano, che propongono musica eseguita solo con violini di diversa taglia (14 ottobre, Sassuolo, Palazzo Ducale). Tra i musicisti emergenti citiamo l'internazionale Ensemble Francesco I, diretto dal giovane modenese Giovanni Paganelli (17 ottobre a Lugo, Chiesa del Suffragio; 18 ottobre, Sassuolo, Palazzo Ducale). Come già sperimentato nelle passate edizioni, il festival affianca all'attività concertistica diverse attività culturali e formative collaterali, rivolte in particolare ai giovani e alle scuole. Nell'anno dell'Expo, non poteva inoltre mancare una suggestione sul tema del nutrimento, sia pure inteso in senso metaforico e intellettuale: "I nutrimenti dell'intelletto", incontri pubblici e una giornata di studi sull'argomento curati da Enrico Bellei - direttore artistico del festival - e Sonia Cavicchioli. Grandezze

a.r.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il compositore aveva 88 anni

classica

Il maestro del coro di Santa Cecilia lascia il suo incarico con due anni d’anticipo per “ragioni personali”

classica

Al baritono il premio "Diritto alla Musica"