Trasfigurazioni celesti: il programma del 38° Festival di Portogruaro

Ottanta musicisti si alternano in quattro settimane di concerti tra Beethoven e il primo Novecento a Portogruaro e in alcuni comuni del Veneto orientale

News
classica
Alessandro Taverna
Alessandro Taverna

Dal 22 agosto al 17 settembre, il 38° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro risponderà al difficile momento che il mondo della musica dal vivo sta vivendo con quattro settimane di concerti e un particolare approfondimento sulla musica di Beethoven per il 250° anniversario della nascita del compositore tedesco. Il Festival si aprirà con il recital del pianista Alessandro Taverna (22.08) con un programma che va dalla Sonata Waldstein all’Ouverture del Guglielmo Tell trascritta da Liszt. Sempre al Teatro Russolo, la FVG Orchestra eseguirà la Sinfonia n.1 del genio di Bonn, e due pagine dei romantici Kalliwoda e d’Altan. Tra la musica di Zemlinsky, Berg e Castelnuovo-Tedesco si esprimerà invece il concerto dell’Ex Novo Ensemble (27.08) offrendo continuità al percorso avviato dal Festival lo scorso anno, il cui completamento è stato rinviato al 2021 dall’emergenza sanitaria. Se Beethoven torna protagonista nell’appuntamento dei Solisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (31.08) con il Quintetto op. 16 grazie alla partecipazione del pianista Roberto Prosseda, il Quartetto Prometeo eseguirà alcune pagine di Shostakovich e Dvořák accanto al pianista Lorenzo Cossi. Beethoven sarà anche al centro del recital della pianista Gloria Campaner (10.09), che per l’occasione si spingerà fino al Novecento di Berio, così come per il concerto del Quartetto Werther, presente con la Sinfonia “Eroica” di Beethoven nella ricercata versione dell’allievo Ries (12.09).

Tra gli appuntamenti all’aperto risuonerà invece la musica Kletmer (23.08), il Tango di Piazzolla interpretato dal chitarrista Giampaolo Bandini e il flautista Andrea Oliva (25.08), e le fisarmoniche del Quartetto Aires. Presso la Cattedrale di Caorle si esibirà invece il Quartetto Sincronie su pagine di Beethoven, Casella e Maderna, nel centenario della nascita, mentre a Settimo di Cinto Caomaggiore si terrà il concerto del Quartetto d’Archi della Fondazione Musicale Santa Cecilia (28.08). Tra i tanti appuntamenti dedicati agli organici più svariati, dall’organo ai tromboni, passando per l’arpa, si esibiscono i migliori allievi delle masterclass internazionali che quest’anno sono state prolungate fino al 20 settembre al fine di evitare assembramenti. Il Festival di Portogruaro giungerà a conclusione con il violinista Francesco D’Orazio nel doppio ruolo di solista e maestro concertatore dell’Orchestra di Padova e del Veneto (17.09).

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Schwarz rimane come direttore artistico

classica

Torino: il 17 settembre prende il via la stagione "Concerti d'autunno"

classica

Al via il 20 settembre la manifestazione organizzata dall’Accademia internazionale di Imola Incontri con il Maestro