Terry Riley all'alba, tra Michelangelo e Galileo

La seconda edizione di Genius Loci nel Complesso Monumentale di Santa Croce a Firenze il 20 e 21 settembre

News
oltre
Terry Riley
Terry Riley

La seconda edizione di Genius Loci nel Complesso Monumentale di Santa Croce a Firenze si terrà il 20 e 21 settembre, per chiudere all’alba di sabato 22 con l’imperdibile performance di Terry Riley.

L’indiscusso successo dell’anno scorso di Genius Loci – forse scontato rispetto ai luoghi, molto meno rispetto alla formula – ha convinto i promotori (Controradio, Opera di Santa Croce e la direzione artistica di Enrico Romero) a puntare quest’anno più in alto. Due lunghe notti, un’alba e tante proposte. L’idea di fondo è sempre quella, nello spirito del luogomischiare gesto, parole e musica in location uniche al mondo: il Chiostro del Brunelleschi, la Cappella Pazzi, il Cenacolo, il Chiostro di Arnolfo. Parrebbe una lotta impari confrontarsi con la storia, la bellezza e la spiritualità di questi luoghi eppure si è dimostrato che una oculata ed equilibrata programmazione, rifuggendo il rischio dello spettacolo fine a sé stesso, può funzionare.

Sul fronte musicale le proposte sono molto variegate. Partiamo dai soli: Roberto Ottaviano (il 20), Dan Kinzelman (il 21) ci delizieranno con i suoni delle loro ance. Sempre il 21 il talentuoso vibrafonista Pasquale Mirra presenterà il suo ultimo disco in solitudine. Grande attesa anche per la performance di Paolo Angeli che mischia avanguardia e popolare con la sua chitarra sarda preparata (il 20). Nella stessa sera per una immersione nell’improvvisazione più creativa e visionaria da non perdere il duo Silvia Bolognesi contrabbasso / Marco Colonna ance. Venerdì 21 vede il ritorno a Firenze di Tiziana Ghiglioni, la voce del jazz italiano con il suo progetto su Tenco, nel quale anni fa ripropose in modo personalissimo le canzoni del grande cantautore. Con lei due impareggiabili compagni di viaggio: Umberto Petrin al pianoforte e Gianluigi Trovesi a sassofono e clarinetto.

Prima di loro gli Area Open Project con lo storico tastierista del gruppo Patrizio Fariselli – più Marco Micheli al basso e Walter Paoli alla batteria – riproporranno i brani resi famosi dalla voce inimitabile di Demetrio Stratos, reinterpretati con grinta e personalità dalla cantante toscana Claudia TelliniCristina Donà, Erika Mou, Peppe Voltarelli, il trio swing-manouche Diambolulù, la voce di Maria Mazzotta con il violoncello di Redi Hasa chiudono la proposta musicale.

O meglio la vera chiusura, l’evento più atteso sarà all’alba di sabato 22 (ore 06) quando nel Chiostro del Brunelleschi il guru della musica contemporanea e del minimalismo Terry Riley (piano, synthesizer, voce) con il figlio Gyan alle chitarre porrà il sigillo d’oro alla seconda edizione di Genius Loci.

L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito con prenotazione obbligatoria su www.controradio.it dove si trovano anche informazioni dettagliate sulla programmazione non musicale.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

oltre

Il ricco cartellone di Musica per Roma

oltre

Il 13 e 14 ottobre la terza edizione di Forlì Open Music, con grandi proposte: Irvine Arditti, Enrico Pace, Igor Roma, DKV, The Necks...

oltre

Fino al 23 settembre il Festival ArteScienza prosegue a Roma con un'installazione di Ondřej Adámek