Spotti a Marsiglia

Michele Spotti sarà il nuovo direttore musicale dell’Opéra di Marsiglia e dell’Orchestra Filarmonica della città francese dalla stagione 2023-24

News
classica
Michele Spotti (Foto Marco Borrelli)
Michele Spotti (Foto Marco Borrelli)

Il direttore d’orchestra Michele Spotti sarà il prossimo direttore musicale dell’Opéra di Marsiglia e dell’Orchestra Filarmonica della città francese. Spotti assumerà l’incarico a partire dalla stagione 2023-24 e succederà all’attuale direttore musicale Lawrence Foster. La scelta del direttore milanese è maturata dopo il successo ottenuto con il Guillaume Tell di Rossini, che ha inaugurato la scorsa stagione del teatro francese, oltre che con la direzione della Terza Sinfonia di Anton Bruckner e del Secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven alla testa dell’orchestra marsigliese.

Classe 1993, Michele Spotti ha studiato violino e direzione d’orchestra al Conservatorio “Giuseppe Verdi” della sua città natale perfezionandosi in seguito alla Haute École de Musique di Ginevra. Dopo il debutto sul podio con Le nozze di Figaro nel 2013 al Teatro Mancinelli di Orvieto, la sua carriera lo ha visto ospite di prestigiosi teatri lirici e orchestre internazionali. Fra i suoi impegni più recenti, il debutto alla Bayerische Staatsoper con la direzione de La Cenerentola e La belle Hélène alla Komische Oper di Berlino nella scorsa stagione e all’Opera di Stoccarda con una nuova produzione de L’elisir d'amore nello scorso dicembre.

Grande soddisfazione è stata espressa nel ricevere l’incarico da Spotti, che ha dichiarato: “È un grandissimo onore accogliere questa nomina. La luce di Marsiglia si riflette nelle sonorità dell’orchestra, anche grazie agli eccellenti direttori che mi hanno preceduto”, aggiungendo che “il percorso di crescita reciproco ci vedrà affrontare repertori eterogenei, sia in ambito operistico sia sinfonico. Il mio obiettivo sarà quello di creare un’identità sonora ancora più forte, valorizzando le enormi potenzialità di una già ottima compagine.”

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Dal 7 al 15 settembre torna a Padova il Festival internazionale dedicato alla chitarra classica

classica

Ok il bilancio e in aumento il numero delle opere, dei balletti e degli spettatori

classica

Dal 5 al 18 luglio biglietti a 5 euro