Schiff omaggia Palladio a Vicenza

La città accoglie la XXI edizione del festival Omaggio a Palladio: quattro appuntamenti con la musica da camera, sinfonica e sacra

News
classica
András Schiff
András Schiff

Dal connubio tra musica, architettura e arte, Vicenza accoglie la XXI edizione del festival Omaggio a Palladio, nato da un'idea di Sir András Schiff e realizzato dalla Società del Quartetto, che si terrà da giovedì 26 a domenica 29 aprile. Quattro giorni in musica, ospitati nella cornice del Teatro Olimpico e presso la Basilica di San Felice e Fortunato, ispirati all’impianto architettonico della musica di Bach, presente in apertura di ciascun concerto con una delle quattro Ouvertures per orchestra (BWV 1066-1069), e al trasporto suscitato dal repertorio cameristico lontano dai clamori, secondo quanto assicurato dallo stesso Schiff, con l’esecuzione del Quintetto per archi in Fa maggiore di Bruckner, il Quartetto di Verdi, il secondo Quartetto con pianoforte di Brahms, ma anche la Gran Partita di Mozart, il Divertimento per archi di Béla Bartók e la Missa sacra di Schumann che vede la partecipazione dell’ensemble corale vicentino Schola San Rocco, diretto da Francesco Erle.

Nel gran finale di domenica 29 sarà lo stesso Schiff a salire sul palco nella doppia veste di pianista e direttore, con l’esecuzione della Sonata per pianoforte in Sol maggiore D 894 “Fantasia” di Schubert, e alla direzione della Cappella Andrea Barca, l’orchestra fortemente voluta dallo stesso Maestro e che qui si esibisce in esclusiva per l’Italia, nella Seconda Sinfonia di Brahms.

Su invito di András Schiff, tra gli altri protagonisti di questa nuova edizione del festival dedicato a Palladio si incontrano infine i nomi di Erich Höbarth violino, Ulrike-Anima Mathé violino, Hariolf Schlichtig viola, Anita Mitterer viola, Xenia Jankovic violoncello e il Merel Quartett.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

 Il Teatro Comunale, che ha aperto con Tristan, annuncia cinque produzioni di opere del compositore nelle prossime quattro stagioni 

classica

Nominato il nuovo direttore artistico

classica

Per il Festival di Pasqua tornano i Berliner Philharmoniker guidati dal  neodirettore principale con “Fidelio” e “Missa solemnis” di Beethoven e molta musica sinfonica e da camera