A Olga Neuwirth il Premio Robert Schumann

La compositrice austriaca premiata dall’Accademia delle Scienze e Lettere di Mainz per il complesso della produzione artistica

News
classica
Olga Neuwirth (Foto Harald Hoffmann)
Olga Neuwirth (Foto Harald Hoffmann)

L’Accademia delle Scienze e Lettere di Mainz ha deciso di assegnare il Premio Robert Schumann per la poesia e la musica alla compositrice Olga Neuwirth per il complesso della sua produzione artistica. Secondo la motivazione, con il suo “lavoro estremamente versatile, Olga Neuwirth alza la voce della resistenza al ‘mainstream’, alle rapide certezze e agli accordi economici.” Come Robert Schumann, la giuria in Neuwirth vede un’artista alla ricerca di “un nuovo tempo poetico” che si oppone alla superficialità, all’indolenza spirituale e all’arbitrarietà estetica nella vita musicale del proprio tempo. “Con la sua opera aperta, che si oppone a ogni ridondanza, la compositrice rappresenta un compiuto tempo poetico del XXI secolo” secondo la giuria.

La cinquantunenne compositrice austriaca, vanta un ampio catalogo che toccano i generi più diversi dalle composizioni per orchestra, ensemble strumentali e vocali ma anche performance, installazioni, musica per teatro, radio e film e naturalmente l’opera. È di pochi mesi fa la prima assoluta all’Opera di Stato di Vienna della sua ultima creazione Orlandodal romanzo di Virginia Woolf. Artista dal profilo versatile, si è distinta per la ricerca costante di partner diversi per creazioni che superino le barriere dei generi consolidati. Vanta inoltre una lunga collaborazione con la scrittrice premio Nobel Elfriede Jelinek.

Il Premio Robert Schumann ha una dotazione di 15 mila euro messi a disposizione dalla Fondazione Strecker di Mainz e viene assegnato ogni due anni. Nel passato, il Premio Robert Schumann è stato assegnato a compositori come Pierre Boulez, Wolfgang Rihm, Aribert Reimann e Jörg Widmann. Il Premio verrà consegnato a Olga Neuwirth il prossimo 27 novembre.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata la stagione 2020-21 dell'Accademia di Santa Cecilia, che segue le linee consuete, con qualche interessante novità

classica

Anna Netrebko ha contratto il coronavirus durante alcune recite al Bolshoi di Mosca, Edita Gruberova ha cancellato il suo recital a Firenze

classica

Dopo la grave malattia che l’aveva costretta alla sospensione dalla direzione artistica del festival wagneriano, è stato annunciato il suo ritorno dal 21 settembre