Napoli: Musica sotto le stelle

L'estate dell'Associazione Scarlatti

News
classica
Roberto Prosseda
Roberto Prosseda

Un intreccio di progetti per la ripresa dei concerti dal vivo nei giardini di Villa Pignatelli a Napoli in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania, della Associazione Alessandro Scarlatti dal titolo Musica Sotto le Stelle: interpreti italiani ma in particolare musicisti napoletani e campani (Quartetto Mitja, Lorenzo Pone). È questo attaccamento fiero, di radici antiche, che deve sempre caratterizzare il legame tra la Scarlatti e la sua città. Sarà così anche certamente per Progetto Beethoven - l'esecuzione integrale delle 32 Sonate per pianoforte  in 10 concerti affidata a giovani talenti campani in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci - memoria, profondamente radicata nell’idea di musica assoluta in occidente. La squadra della Scarlatti in questo senso è ben plasmata e compatta nella creazione di una offerta musicale con una chiara identità cittadina.  Semplice ed immediato è il disegno di formazione di singoli concerti (20 in tutto) interconnessi in due turni ore 19 e ore 21: e allora si parte da qui l’8 giugno con Roberto Prosseda a ricordare Morricone, per osmosi e per contagio in ogni concerto dalla sua scomparsa in poi.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Parte oggi, 29 luglio, la XVI edizione della manifestazione che porta la musica nel cuore della campagna toscana fino all’11 dicembre

classica

Dal 28 agosto al 12 settembre il festival Vicenza in Lirica omaggia Mozart a 250 anni dal primo viaggio in Italia

classica

Il tenore aveva 80 anni