Napoli: Musica sotto le stelle

L'estate dell'Associazione Scarlatti

News
classica
Roberto Prosseda
Roberto Prosseda

Un intreccio di progetti per la ripresa dei concerti dal vivo nei giardini di Villa Pignatelli a Napoli in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania, della Associazione Alessandro Scarlatti dal titolo Musica Sotto le Stelle: interpreti italiani ma in particolare musicisti napoletani e campani (Quartetto Mitja, Lorenzo Pone). È questo attaccamento fiero, di radici antiche, che deve sempre caratterizzare il legame tra la Scarlatti e la sua città. Sarà così anche certamente per Progetto Beethoven - l'esecuzione integrale delle 32 Sonate per pianoforte  in 10 concerti affidata a giovani talenti campani in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci - memoria, profondamente radicata nell’idea di musica assoluta in occidente. La squadra della Scarlatti in questo senso è ben plasmata e compatta nella creazione di una offerta musicale con una chiara identità cittadina.  Semplice ed immediato è il disegno di formazione di singoli concerti (20 in tutto) interconnessi in due turni ore 19 e ore 21: e allora si parte da qui l’8 giugno con Roberto Prosseda a ricordare Morricone, per osmosi e per contagio in ogni concerto dalla sua scomparsa in poi.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

I tre vincitori Giulia Mazzola, Matteo Guerzè e Adolfo Corrado debutteranno nel Don Pasquale in programma a Bassano Opera Estate e nei teatri di Treviso, Padova e Rovigo nella prossima stagione

classica

Al musicologo il premio della IMS (International Musicological Society)

classica

Presentata a Monaco di Baviera la nuova stagione dell’Opera di Stato Bavarese