Musica dei Popoli, il meglio della world music

44 edizioni per Musica dei Popoli a Firenze, che festeggia con un bel programma, da Fatoumata Diawara ai Tinariwen

News
world
 Egschiglen - Musica dei popoli Firenze
Egschiglen

Fino a prova contraria, le rassegne di world music non godono di particolare fortuna nell'Italia contemporanea, dopo anni di maggiore vivacità: rimane Musica dei Popoli a Firenze a tenere alta la bandiera, e quest'anno tocca quota 44 edizioni.

Il programma – 10 concerti all'Auditorium FLOG – è adeguato all'occasione, con una bella selezione di proposte da tutto il mondo, con qualche specialità che è difficile intercettare altrove.

Si parte con i Bottari di Portico di Enzo Avitabile (4 ottobre) per finire il 28 novembre con la diva maliana Fatoumata Diawara. In mezzo, il bel progetto dell'Orchestra dei Braccianti, orchestra multietnica diretta da Alessandro Nosenzo, il funk africano di JP Bimeni con i Black Belts, Barmer Boys dal Rajasthan, l'irriducibile Sun Ra Arkestra con James Brandon Lewis in apertura, Girma Bèyènè (uno dei protagonisti della serie Ethiopiques), i mongoli Egschiglen, i Tinariwen e Bilal.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Muore a 69 Corrado Sfogli, insieme a Fausta Vetere anima della "nuova" Nuova Compagnia di Canto Popolare

world

Addio a Manu Dibango, padre della disco, dell'afro-jazz e della world music: aveva 86 anni

world

La morte dell'etnomusicologa pugliese Flavia Gervasi, studiosa della taranta e collaboratrice del nostro giornale