Musica con vista al via

Il progetto itinerante propone 37 concerti fino al 23 settembre

News
classica
Trio Chagall (Foto di Federico Cardamone)
Trio Chagall (Foto di Federico Cardamone)

Sabato 11 giugno a Roma, domenica 12 a Vicenza, il 14 giugno a Catania: è partito "Musica con vista"il progetto itinerante che abbina musica e luoghi storici e bellissimi da riscoprire: 37 concerti fino al 23 settembre per una rassegna promossa dal Comitato AMUR con l’impresa culturale creativa Le Dimore del Quartetto e l’Associazione Dimore Storiche Italiane e realizzata in collaborazione con Enit-Agenzia Nazionale del Turismo. 

I primi due concerti del Festival sono stati inseriti all’interno della programmazione del Festival of The New European Bauhaus, promosso dalla Commissione Europea dal 9 al 12 giugno 2022: «La rete di Musica con Vista è un sistema nazionale che si apre all’Europa. La nostra presenza nel Festival of The New European Bauhaus è un importante riconoscimento che testimonia quanto la musica possa essere motore di dialogo fra culture e connettore universale» ha dichiarato Francesca Moncada di Paternò, presidente del Comitato AMUR e fondatrice de Le Dimore del Quartetto. Tra gli ospiti il Trio Quodlibet, il Quartetto Henao, il Quartetto Werher, il Trio Chagall, Alexander Gadjiev.

Tutto il programma qui 

«Il suono per arrivare ai luoghi come una neo geografia che disegna mappe inconsuete. Per maturare "alibi" di viaggio non c'è nulla di più supersonico, dal potere quindi espansivo e rapido, di un festival di musica in spazi inattesi, per segnare la nuova era di uno sguardo non convenzionale e rinnovato sul modo di viaggiare e dare maggiore enfasi al tempo libero. La sospensione di ogni orientamento e il desiderio di perdersi in terre che offrono angolazioni del meglio dell'Italia ancora immacolata.  Come se la musica diventasse un agente di viaggio inaspettato che porta nei suoi habitat migliori per offrire spunti e aiutare a cogliere aspetti maggiormente interessanti e non considerati dello spazio. I luoghi della musica e la sua localizzazione vengono in supporto per comprendere e amplificare il valore dell'esperienza che chiamiamo viaggio» ha sottolineato  Giorgio Palmucci, presidente ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

 "Musica Spaziale – La musica policorale come strumento di seduzione sonora" è il progetto proposto dalla Associazione L’Homme Armé 

classica

Al gala al Teatro Réal di Madrid premiati, fra gli altri, i cantanti Sabine Devieilhe e Stéphane Degout, Daniele Rustioni per la direzione d’orchestra, il regista Stefan Herheim, lo scenografo Michael Levine e il mezzosoprano Janet Baker per la carriera

classica

Il passato del musicista rivive al presente