Le nuove musiche del Festival Pontino

La rassegna dal 28 giugno al 29 luglio

News
classica
Quartetto Noûs
Quartetto Noûs

Arrivato alla sua 54esima edizione, il Festival Pontino continua a proporre eventi musicali in alcuni dei luoghi più suggestivi della provincia di Latina, ad iniziare dal Castello Caetani di Sermoneta, all’interno del quale oltre ai concerti si svolgono tradizionalmente anche i Corsi di perfezionamento e interpretazione musicale, seguiti da studenti di tutto il mondo.

Presentata a Roma nella Biblioteca di Palazzo Caetani da Elisa Cerocchi – presidente della Fondazione Campus Internazionale di Musica e coordinatore artistico del Festival – l’edizione 2018 si svolgerà dal 28 giugno al 29 luglio, caratterizzandosi certo per l’ampiezza della proposta musicale, ma puntando anche, proprio nei primi giorni, sul quel repertorio contemporaneo al quale saranno dedicati gli Incontri Internazionali di Musica Contemporanea (coordinati da Gabriele Bonomo), quest’anno col titolo di Nuova” e Nuove musiche”. Oltre ai vari momenti di riflessione sulle più intime tematiche della musica d’oggi, ricordando anche l’eredità culturale di Mario Bortolotto e Luigi Pestalozza che furono consulenti artistici del Campus, merita di essere segnalata la prima esecuzione italiana di Il n’est pas comme nous! Une fable de tous les temps (2017) di Alessandro Solbiati, azione scenica per voce femminile cantante e recitante ed ensemble da El retablo de las maravillas di Miguel de Cervantes Saavedra, che avrà luogo proprio al Castello Caetani il 1° luglio.

Di grande interesse anche gli altri appuntamenti, tra i quali il concerto (5 luglio a Sermoneta) di Claude Delangle, sassofonista di fama mondiale che sarà accompagnato al pianoforte da Odile Catelin-Delangle, quello del Quartetto d’archi Noûs, formazione italiana nata nel 2011, con cui il Festival si sposterà all’Abbazia di Fossanova a Priverno (8 luglio), e quello che vedrà ospiti del Pontino gli Archi dell’Accademia di Santa Cecilia (21 luglio a Fondi), con il violoncellista Luigi Piovano nelle vesti di direttore, per eseguire un programma dedicato ad alcune delle più celebri colonne sonore di tutti i tempi.

Dopo il debutto assoluto lo scorso anno a Sermoneta, il Festival Pontino dà spazio anche quest’anno all’Orchestra dei Licei musicali italiani, felice realtà nel panorama pedagogico italiano formata dai migliori studenti dei licei musicali, invitati per alcuni giorni a Sermoneta per seguire uno specifico laboratorio orchestrale. Il concerto che lo chiude è in programma sabato 14 luglio al Castello Caetani, sotto la direzione di Francesco Di Peri.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito del Campus.

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

27 pianisti in gara dal 6 dicembre

classica

Il direttore d’orchestra francese prenderà il posto di Andrés Orozco-Estrada dalla stagione 2021/22

classica

Dopo 31 anni al vertice della prestigiosa rassegna arrivano le dimissioni della fondatrice e attuale Presidente