L’Austria premia Domingo per la carriera

Al cantante spagnolo un riconoscimento alla carriera nell’ambito dei Premi austriaci del Teatro Musicale

News
classica
Placido Domingo premio

Importante riconoscimento nell’ambito dei Premi austriaci del Teatro Musicale a Plácido Domingo, indicato come uno dei migliori e più influenti interpreti vocali per aver alzato gli standard internazionali ai più alti livelli per decenni con un repertorio canoro di oltre 150 ruoli ma anche per le esibizioni come direttore d'orchestra e regista lirico oltre ad essersi speso nella promozione di giovani talenti della lirica attraverso concorsi di canto e sponsorizzazioni.

La cerimonia di premiazione avrà luogo il prossimo 6 agosto a Salisburgo. Secondo il Presidente dei Premi, Karl-Michael Ebner, «Plácido Domingo è senza dubbio uno dei più grandi artisti del nostro tempo. Con oltre 4.050 performance, il tenore è un ambasciatore della cultura senza eguali. È un grande piacere e un onore per me onorarlo nella città dove ha debuttato al festival 45 anni fa». Nelle edizioni passate il riconoscimento alla carriera era andato al soprano Edita Gruberová, al direttore d’orchestra Zubin Mehta, al basso Kurt Rydl e al tenore René Kollo. 

Inaugurati nel 2013, i Premi austriaci del Teatro Musicale vengono assegnati annualmente ad artisti che si sono distinti nel campo dell’opera, dell’operetta e della danza. Per l’edizione 2020 sarà una giuria di nove giornalisti culturali presieduta da Susanna Dal Monte, responsabile del dipartimento “Aktuelle Kultur” dell’emittente radiofonica pubblica Ö1, sceglierà i vincitori delle 15 categorie fra 49 candidati. Già anticipati i vincitori del premio alla migliore orchestra, la Bruckner Orchester di Linz, e del premio speciale per i media, il basso Günther Groissböck, mentre i vincitori nelle altre categorie saranno annunciati durante la cerimonia di premiazione il 6 agosto.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

L'opera andrà in scena il 9 agosto al Teatro di Verdura diretta da Carlo Goldstein

classica

Dal 17 settembre a fine anno "Concerti d'autunno" con, tra gli altri, Luisi, Gatti, Mariotti

classica

Dopo il preludio di agosto, la stagione proseguirà a settembre con opere di Scarlatti, Pergolesi e Gnecco e si concluderà col Rigoletto