La Macina per gli 80 anni di Gastone Pietrucci

Il Monsano Folk Festival festeggia con un ricco programma il compleanno del suo fondatore

News
world
Macina
Gastone Pietrucci e Gang

Tra le molteplici iniziative che animano l’estate musicale marchigiana spicca per originaità e longevità il Monsano Folk festival, rassegna internazionale e itinerante di Musica popolare originale e di revival, quest’anno alla 37° edizione e patrocinato da vari enti, tra cui il Comune di Monsano, la Fondazione Pergolesi Spontini e la Regione Marche.

L’edizione 2022 si intitola AedOttantaCanta e sarà dedicata agli ottanta anni di Gastone Pietrucci, ideatore e direttore artistico del Festival, oltre che voce lui stesso, e fondatore nel 1968 del Gruppo di Ricerca e Canto Popolare Marchigiano “La Macina”.

Gastone Pietrucci, tra i protagonisti del secondo folk revival italiano, ha diretto molte rassegne musicali nel territorio della regione e curato numerose opere discografiche di documenti originali della tradizione orale marchigiana; un vasto repertorio di canti popolari è stato da lui raccolto nel volume Cultura popolare marchigiana, pubblicato nel 1985.

Interprete dalla voce roca e scura della tradizione folklorica (“aedo malinconco ed ardente”, dal titolo di alcuni suoi dischi) Pietrucci è stato ed è tuttora un infaticabile musicista che non esita a mettere a confronto nelle sue operazioni culturali la musica originale degli autentici “informatori” della tradizione orale e quella dei vari gruppi ed interpreti del folk revival.

Il Festival, gemellato con  Civitella Alfedena Folk Festival (AQ) e da quest’anno anche con il World Land Festival della Musica e della cultura dal mondo, si inaugurerà il 31 luglio e proseguirà lungo  undici   appuntamenti fino al 18 agosto, toccando località e paesi delle belle colline marchigiane, tra campi di girasole, vigne e distese di grano battuto.  

Si inizia il 31 luglio, quindi, a Polverigi, con il Duo romano Susanna Buffa & Ludovica Valori in Suoni da buio (Canti popolari di donne che resistono).  Evento clou il concerto del 6 agosto, a Monsano, che segna il ritorno della collaborazione tra La Macina e il gruppo rock dei Gang, dopo il loro storico incontro del 2004  sfociato nel disco Nel tempo ed oltre cantando (Storie di Note, che aveva anche ottenuto un riconoscimento nell’ambito del Premio Tenco). Il concerto segnerà una nuova stagione di collaborazione tra questi due storici gruppi del folk e del rock italiani per un  nuovo, grande progetto musicale.

A Maiolati Spontini, il 14 agosto, un altro interessante Concerto de La Macina, Vene il sabato e vene il venere…, 40, in occasione dei quaranta anni di pubblicazione del primo disco del gruppo (Premio della Critica Discografica Italiana, 1982).

L’altro appuntamento monsanese, che chiuderà il Festival, giovedì 18 agosto, sarà insieme allo Sperimentale Teatro A, in un concerto intitolato “rossoSimona”, per ricordare Simona Stronati, artista del gruppo satirico di Jesi degli Onafifetti scomparsa un anno fa, alla quale è dedicato il nuovo fascicolo della Collana Foglie d’Album.

Completano il cartellone: La Macina a Montegiorgio, l’unico comune nel fermano (martedì 2 agosto); il toscano Riccardo Tesi, con il suo organetto diatonico, a Maiolati Spontini (giovedì 4 agosto); la World Land Orchestra a Morro d’Alba (domenica 7 agosto); il Trio Macina (Gastone Pietrucci, Adriano Taborro e Marco Gigli,) nell’Anfiteatro “Arco dei Angeli” della frazione Varano di Ancona (giovedì 11 agosto); gli Oneiric Folk a Serra de’ Conti (venerdì 12 agosto); il Trio Gastone Pietrucci, Marco Gigli con l’argentina Laurita Pergolesi, al Cassero di Camerata Picena (sabato 13 agosto) e per finire La Macina e i Poeti: Dante, Pier Paolo Pasolini e i poeti marchigiani, musicati e interpretati da La Macina per solo voce e chiyatta, con  la partecipazione straordinaria di Milena Gregori, voce recitante (16 agosto, presso la Libreria “Gira&Volta” di Jesi)

Tutti i concerti del Festival sono a ingresso gratuito, ad eccezione del Concerto-Cena di giovedì 11 agosto.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Dal 28 al 30 luglio torna il Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana

world

Il 12 e 13 novembre a Cagliari il Premio Andrea Parodi, appuntamento fisso per la world music in Italia

world

Dopo un anno di stop, torna a Loano il Premio Nazionale per la Musica Tradizionale Italiana, dal 27 al 30 luglio