Il Governo federale tedesco a fianco della cultura

La Commissaria federale per la Cultura promette sostegno finanziario alle categorie più colpite dalla chiusura di teatri e luoghi della cultura 

News
classica
Monica Grütters
Monica Grütters

Sono consapevole del fatto che questa situazione rappresenta un grande peso per le industrie culturali e creative e può mettere sotto pressione soprattutto le realtà più piccole e gli artisti indipendenti.Anche in questa circostanza sottolineiamo che la cultura non è un lusso che ci si concede nei momenti buoni, ma adesso possiamo vedere quanto ci manca quando dobbiamo farne a meno per un certo periodo di tempo. Se, in questa situazione, raccomandiamo comunque di annullare gli eventi, lo facciamo perché al momento ci troviamo di fronte a una situazione di emergenza straordinaria.” Queste le parole di Monica Grütters, Commissario del governo federale in quota CDU per la Cultura e i Media (in Germania la cultura è materia affidata agli stati federali). 

Raccomandazioni a parte, la Grütters si dichiara cosciente dei problemi e promette di non abbandonare le categorie particolarmente penalizzate dalla chiusura dei luoghi della cultura e impegna il governo a dare sostegno concreto al settore: “Abbiamoben presenti le loro preoccupazioni e faremo del nostro meglio per garantire che le particolari esigenze del settore culturale e delle persone creative siano prese in considerazione con misure di sostegno e di assistenza finanziaria. Dobbiamo rispondere e compensare difficoltà eemergenzedi cui non abbiamo colpa. Questo deve valere non solo per leconomia, ma anche per il nostro settore culturale, fortemente colpito dallacancellazione di molte manifestazioni”.

La reazione da parte di un rappresentante del governo federale segue i numerosi appelli dal mondo della cultura in Germania a un sostegno concreto in seguito alla chiusura di teatri e istituzioni culturali a causa dall’emergenza coronavirus. Fra questi, quello recente di Olaf Zimmermann, a capo del Deutscher Kulturrat, l’associazioen che rappresenta le industrie culturali del paese, che ha invocato la creazione di un fondo di emergenza per aiutare artisti freelance in condizione di bisogno e per offrire sostegno finanziario a istituzioni e compagnie obbligate a cancellare manifestazioni già in programma. In questa situazione la Cancelliera Angela Merkel ha accennato a un piano del governo per offrire assistenza economica attraverso il Kreditanstalt für Wiederaufbau, la banca pubblica tedesca per la ricostruzione. 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Si apre con Boris Godunov di Musorgsky un cartellone che offre oltre 250 spettacoli tra opera, balletto e concerti

classica

Il direttore d’orchestra sarà direttore musicale del Nationaltheater dalla stagione 2023/24

classica

Inaugura la pianista Mariangela Vacatello