Il futuro di Villa Puccini

Torre del Lago: ristrutturazione, digitalizzazione degli archivi...

News
classica
La camera da letto di Villa Puccini a Torre del Lago
La camera da letto di Villa Puccini a Torre del Lago

Al termine della lunga vicenda giudiziaria, che nel 1996 le aveva conferito la proprietà della villa del nonno a Torre del Lago, Simonetta Puccini aveva creato una fondazione che si occupasse del restauro e della manutenzione, perché lo stabile era ridotto in pessimo stato. Era stato anche acquistato l'ex albergo adiacente, onde evitare speculazioni, e iniziati lavori al tetto e per la messa in sicurezza con l'intento di annetterlo in qualche modo alla villa vera e propria. Dopo la sua morte, lo scorso anno, l'ente ha cambiato nome (Fondazione Simonetta Puccini per Giacomo Puccini), ma non lo spirito. L'intero archivio Puccini di proprietà della nipote è confluito in loco, è iniziata la schedatura ed è prevista l'intera digitalizzazione dei documenti. Sarà un'impresa lunga e costosa, ma la Sovrintendenza ha garantito il suo appoggio. Oltre a questo, e ne vedremo i risultati il prossimo anno, la ristrutturazione dell'ex albergo sta procedendo a tempi rapidi e già si parla di poter inaugurare un auditorium a pianterreno, che servirà anche come sala di esposizioni. Il progetto è di alleggerire le funzioni delle quali oggi è caricata la villa e nel contempo poter allestire esposizioni del ricco materiale disponibile.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentato a Venezia il programma delle attività culturali e musicali della Fondazione “Giorgio Cini” per il 2019 

classica

Un interessante volume dedicato a Giorgio Strehler e i suoi scenografi

classica

Il direttore milanese non sarà a Lipsia e a Baden-Baden per l’Otello di Verdi al Festival di Pasqua