Gilad Atzmon, accuse di antisemitismo al Torino Jazz Festival

La Lega contro la partecipazione di Gilad Atzmon al Torino Jazz Festival

News
jazz
Gilad Atzmon - antisemitismo - Torino Jazz Festival
Gilad Atzmon

Si è trasformata rapidamente in un caso la lettera che l’associazione Solomon-Osservatorio delle Discriminazioni e il Gruppo Sionistico Piemontese hanno inviato al sindaco di Torino Chiara Appendino. I due enti protestano contro la presenza di Gilad Atzmon, musicista israeliano (ma dal 2002 naturalizzato inglese) da sempre fortemente critico contro le politiche di Israele, e chiedono che al musicista non venga permesso di suonare, e che al suo posto sia invitato «chi promuova l’intesa tra i popoli, perché da questa Città partano la Pace, la concordia e la condanna del terrorismo al posto dell’odio e della diffamazione».

Torino Jazz Festival, il programma completo

La richiesta è stata rapidamente fatta propria dalla Lega, per bocca del capogruppo in Comune Fabrizio Ricca: «No all’antisemitismo sul palco del Torino Jazz Festival. Chiediamo che non sia permessa l’esibizione di chi fa propaganda anti-ebraica».

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network

jazz

La morte a 88 anni di uno dei padri della bossa nova, la voce (e la chitarra) di "Desafinado" e "Chega de Saudade"

jazz

La "classifica" del mese a cura dei giornalisti dello Europe Jazz Network