Gatti e LaFil per Schumann

Milano: gratis le quattro sinfonie con la Filarmonica di Milano

News
classica
Gatti prova con LaFil
Gatti prova con LaFil

Della nascita de LaFil (Filarmonica di Milano) il GdM ne ha già dato notizia a novembre dello scorso anno, segnalando che si è formata per iniziativa di Luca Formenton (editore del Saggiatore), Roberto Tarenzi (viola del Quartetto Borciani e docente al Conservatorio di Milano), Carlo Maria Parazzoli (primo violino di Santa Cecilia) e del giovane direttore italo-argentino Marco Seco; con poi un seguito di adesioni di prime parti come Francesco De Angelis (primo violino della Scala), Alessandro Milani (spalla dell'Orchestra Rai), Paolo Mancini (spalla del Comunale di Bologna), Tobia Lea (prima viola dei Wiener) e tanti altri, che hanno a loro volta chiamato a raccolta giovani strumentisti promettenti, in modo da formare una sorta di vivaio in evoluzione continua. Formenton, oltre a ribadire che l'orchestra si avvale unicamente di sostegni privati, ha dato un'idea precisa dell'intento originario: "Mi piace immaginare i ragazzi dirsi fra loro: Stasera andiamo a sentire LaFil! È un’orchestra che vuole aprirsi al pubblico, avvicinandolo il più possibile. Insieme al Politecnico di Milano stiamo anche studiando l’utilizzo di tecnologie digitali che permettano di consultare i programmi di sala direttamente sul cellulare, di seguire le prove da remoto o di trasmettere i concerti in sedi diverse". I contorni dell'iniziativa ora sono ben più delineati e di sicura presa. Soprattutto perché sul podio salirà Daniele Gatti per l'integale delle sinfonie di Schumann offerte gratuitamente al pubblico. La Prima e la Terza il 31 maggio, la Seconda e Quarta il 2 giugno, al Palazzo delle Scintille. Si tratta di un padiglione della vecchia Fiera Campionaria (oggi City Life), costuito negli anni Venti come palazzo dello sport, che diventa da oggi residenza principale della nuova orchestra. Il maestro milanese, dal 25 ottobre al 3 novembre, dirigerà anche l'integrale sinfonica di Brahms, alla quale si aggiungeranno il Concerto per violino di Beethoven (solista Frank Peter Zimmermann) e il Concerto per violoncello di Schumann (solista Jan Vogler). Alle Gallerie d'Italia in piazza della Scala sono previsti anche concerti da camera delle prime parti de LaFil per approfondire il mondo schumanniano, ai quali parteciperanno anche pianisti dei corsi di perfezionamento di Santa Cecilia. A luglio l'orchestra tornerà a Sestri Levante, dove l'amministrazione comunale già da tempo ha messo a sua disposizione il Convento dell'Annunziata per prove aperte e concerti, con Marco Seco a dirigere fra il il 19 e il 28 luglio musiche di Beethoven, Schubert, Haydn, Mendelssohn e Mozart. Per maggiori informazioni consultare www.lafil.com, dove bisogna iscriversi per prenotare i posti.


 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Torino: nella prossima stagione omaggio al compositore nel 250° della nascita

classica

Il festival Trame sonore dal 29 maggio

classica

Un libro ripercorre i dieci anni di direzione di Cahn