Concerti di primavera in Libano e in Siria

Dal 12 aprile al 1° maggio il Terra Sancta Organ Festival

News
classica
Un concerto del festival
Un concerto del festival

Dal 12 aprile al primo maggio, il Terra Sancta Organ Festival, organizzato dalla Custodia di Terra Santa, presenta diciannove concerti in Libano e Siria. In Libano i concerti sono organizzati insieme alla Notre Dame University e danno luogo alla “Settimana Organistica Libanese” (SOL Festival, acronimo di Semaine de l’Orgue au Liban) con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Beirut e il supporto delle ambasciate dei paesi di provenienza dei musicisti esteri (quest’anno Germania, Spagna, oltre all’Italia). In Libano si terranno dieci concerti dal 12 al 21 aprile. In Siria il festival prende il nome di “Organ & Music Festival Syria” ed è organizzato in collaborazione con la Damascus Opera House e l’Higher Institute of Music. Oltre alla Damascus Opera House al Conservatorio Nazionale, i concerti hanno luogo in chiese di Damasco, Aleppo e Latakia. I musicisti esteri provengono dall’Italia, dalla Spagna e dall’Austria. Nel programma spiccano il concerto per organo con la Syrian National Symphony Orchestra, due concerti con improvvisazione su film muto, una performance di “cross-art” con piano preparato, organo, danza e percussioni, altre formazioni cameristiche e due saggi delle master class.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il manager culturale aveva 84 anni

classica

Undici concerti distribuiti in quattro weekend nel Forum Fondazione Bertarelli

classica

Per il prossimo “Flauto magico” assegnati sei su dieci ruoli in concorso ma non si trovano i candidati per Papageno, Sarastro, Monostatos e Regina della Notte