Brahms apre Anima Mundi

Pisa: il festival dal 7 settembre

News
classica
Il Camposanto di Pisa di notte
Il Camposanto di Pisa di notte

Anima Mundi 2019 sarà dal 7 al 20 settembre nella Cattedrale e nel Camposanto monumentale di Pisa, e sarà  Daniel Harding, succeduto a John Eliot Gardiner come direttore artistico della rassegna pisana di musica sacra, a dirigere il concerto di inaugurazione del 7, con il Requiem Tedesco di Brahms, per cui Harding  porta con sé l’orchestra della Radio Svedese, di cui è attualmente il direttore principale, con il suo celebre coro. Voci soliste Hanna Husahr e Mark Stone.  Di grande rilievo e interesse anche il ritorno di Trevor Pinnock con il suo English Concert il 12 settembre, in un programma imperniato sul giovane controtenore Jakub Jozef Orlinski in pagine di Haendel e Vivaldi (in Cattedrale), e il concerto conclusivo del 20, sempre in Cattedrale, con un programma culminante nello StabatMater di Rossini -  ma ci sono anche l’Ave Maria e le Laudi alla Vergine verdiane – diretto da Robert King sul podio dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, già ospite di Anima Mundi nelle passate edizioni, e del coro del Teatro Municipale di Piacenza (direttore Corrado Casati), le voci soliste sono Sabina von Walther, Aurora Faggioli, Davide Giusti e Simon Orfila. Resta da segnalare, per quel che riguarda i concerti in Cattedrale, quello del 14 settembre, che vedrà l’esecuzione del brano risultato vincitore nell’annuale concorso di composizione sacra legato a Anima Mundi: si tratta di Ubi Caritas del compositore pisano Gabriele Caselli, completano il programma brani di Claudio Monteverdi e Salomone Rossi, eseguono il coro Costanzo Porta e l’orchestra Cremona Antiqua diretti da Antonio Greco. Ma alla programmazione di musica sacra in cattedrale si affiancano tre concerti di musica strumentale al Camposanto monumentale: il fortepianista Kristian Bezuidenhout per Haydn e Mozart (9 settembre), Isabelle Faust per le Sonate e Partite per violino solo di Johann Sebastian Bach (16 settembre), infine l’ensemble Il Rossignolo di Ottavio Tenerani in un omaggio a Telemann  (18 settembre).  Ingresso gratuito dietro presentazione del tagliando da prenotare su www.vivaticket.it dal 4 settembre. Anche quest’anno l’arcidiocesi pisana invita il pubblico di Anima Mundi a sostenere economicamente i progetti di accoglienza e promozione sociale della Caritas diocesana. Info www.opapisa.it animamundi@opapisa.it.  

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Allo Sferisterio passioni e sangue con Carmen, Macbeth e Rigoletto.

classica

Torino: ai Concerti del Lingotto Currentzis, Dudamel, Chung

classica

Il 12 luglio va in scena Orfeo ed Euridice