Africa Now, la world music torna a Torino

Dal 22 settembre la rassegna alle OGR, con Tony Allen e Jeff Mills, Amadou & Mariam e Bombino

News
world
Africa Now

C’è stato un tempo non lontano in cui Torino era una delle capitali della musica africana e della world music in Italia. Era il periodo di grande Rinascimento della città, quello a cavallo delle Olimpiadi, che si è andato spegnendo poco a poco dopo la crisi, nei primi anni di questo decennio. In quel periodo, per azione soprattutto di alcuni operatori culturali (Musica90 su tutti, ma anche Musicalista con il festival Voci Alte, il festival Vincoli Sonori, e altri ancora) Torino era uno dei posti in cui era più facile imbattersi nei suoni del mondo più nuovi e originali.

È dunque una bellissima notizia che le OGR, il nuovo polo culturale della città, aprano le porte a una nuova rassegna, Africa Now, curata proprio da Musicalista. Tre concerti molto diversi – si apre il 22 settembre, si chiude il 18 ottobre – con tre dei maggiori protagonisti musicali dell’Africa di oggi.

Si apre il 22 settembre con l’evento più atteso: l’accoppiata tra Tony Allen e Jeff Mills, in prima nazionale dopo il debutto a Parigi e Berlino: uno dei padri dell’afrobeat con uno dei padri della techno. L’EP Tomorrow Come the Harvest è in uscita il 28 settembre.

Il 6 ottobre tocca invece ai maliani Amadou & Mariam, una delle coppie più famose della musica africana, interpreti di un afro-pop sempre irresistibile nonostante gli anni.

Chiusura il 18 ottobre con Bombino, oggi a tutti gli effetti il più affermato interprete di quel rock tuareg reso celebre nel mondo dai Tinariwen.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Al via il concorso “Adotta un canto, scopri una tradizione”, dell'associazione Altrosud con Squilibri editore

world

La musica reggae è stata inclusa tra i Patrimoni immateriali dell'umanità dall'Unesco

world

Il gruppo pugliese ha vinto il premio come miglior gruppo agli "oscar" della world music