PODCAST | Early Music Stories #40

Tra Amore e Amour: L’Ercole Amante di Antonia Bembo a Herne

 

Il Gusto Barocco durante la prova (foto di Paolo Scarnecchia)
Il Gusto Barocco durante la prova (foto di Paolo Scarnecchia)
Articolo
classica

Nel corso delle Giornate di Musica Antica di Herne, l’orchestra Il Gusto Barocco diretta da Jörg Halubek ha eseguito in forma di concerto L’Ercole amante di Antonia Bembo, creata a Parigi nel 1707. Il libretto di Francesco Buti era già stato utilizzato dal suo maestro Francesco Cavalli nel 1662, e la cantante compositrice dedicò questa sua ‘tragedia’ a Luigi XIV come già aveva fatto con la precedente antologia di cantate e arie intitolata Produzione armoniche del 1701.

Gli interpreti Florian Götz (Ercole), Anita Rosai (Iole), David Tricou (Hyllo), Alena Dantcheva (Deianira), Flore Van Meerssche (Giunone), Andrés Montilla-Acurero (Licco), Carine Tinney (Venere, Pasitea), Arnaud Gluck (Paggio) e Hans Porten (Nettuno, Ombra del re Eurito), hanno fatto rivivere quest’opera italo-francese che è una interessante rarità.

In questo podcast è possibile ascoltare alcune delle loro voci registrate durante una delle prove nella sala della Biblioteca VHS annessa all’auditorium del Kulturcentrum dove si è poi svolto il concerto, insieme ad alcune riflessioni di Jörg Halubek sulla importanza e originalità della figura di Antonia Bembo.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

classica

Sua maestà l’organo della Chapelle Royale di Versailles

classica

Formazione da cineasta, lunga esperienza nella prosa, Jacopo Gassman ci parla del suo debutto bolognese alla regia del Macbeth di Verdi

classica

Al Bunduqiyya - Il Concerto perduto